Diritti reali e condominio

Il conduttore non libera la casa, ma il maggior danno scatta solo se dimostra di poterla affittare ad un canone più alto

La sentenza della Corte di Cassazione n. 18499/2012 (leggi la sentenza per esteso), emessa il 27 settembre 2012, ha stabilito che spetta al locatore provare il danno patito a seguito della ritardata restituzione dell’immobile, ex art. 1591 c.c., se vuole ottenere il risarcimento del c.d. maggior danno da parte del conduttore.

In particolare, il locatore deve provare che sussista una effettiva e reale lesione del suo patrimonio, consistente nell’impossibilità di locare il bene ad un canone più elevato, nella perdita di occasioni di vendita ad un prezzo conveniente o di altre situazione vantaggiose.

Secondo la Cassazione, la lesione deve essere rigorosamente provata. L’obbligo risarcitorio deve essere precisato nel suo concreto ammontare in relazione alle reali condizioni e caratteristiche dell’immobile, alla sua ubicazione, alla sua possibilità di utilizzo. Egli, in sostanza, deve dimostrare di aver ricevuto proposte di locazione o di acquisto o altre offerte di utilizzazione.

Fermo restando quanto sopraesposto, la Corte afferma altresì che, la richiesta del maggior danno, tuttavia, può essere provata anche secondo le regole ordinarie e, quindi, anche con presunzioni: il locatore può comunque addurre che, la carenza di proposte di locazione dell’immobile sia dovuta proprio alla persistente occupazione del bene da parte del conduttore, dopo la scadenza del rapporto.

(Tiziana Francolino – t.francolino@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Vado a stare da papà

L’individuazione dell’esatto confine tra proprietà limitrofe non può prescindere dall’esame ...

Diritti reali e condominio

L’assenza di preventivo non esclude il diritto al compenso dell’avvocato

Nell'ipotesi di recesso unilaterale del committente dal contratto di appalto, ai sensi dell'art. 16...

Diritti reali e condominio

La domanda giudiziale che abbia ad oggetto il mero accertamento di un diritto di per sé insuscettib...

Diritti reali e condominio

X