Diritto Processuale Civile

I processi ritornano alle sezioni distaccate

Con ordinanza del 13/03/2013, il Consiglio di Stato ha accolto l’appello proposto dal Comune di Rho, avverso l’ordinanza cautelare del TAR Lazio.

Quest’ultimo, in primo grado, aveva rifiutato di sospendere il provvedimento del Tribunale di Milano che trasferiva a sé dalle sedi distaccate di Rho, Legnano e Cassano d’Adda i processi pendenti con rito ordinario monocratico.

Il Consiglio di Stato, seppure nella sommarietà del procedimento cautelare, ha invece ritenuto sussistente il requisito del “fumus” e, dunque, fondato l’appello.

A fronte di tale decisione, pertanto, le cause civili e penali nell’immediato potrebbero nuovamente essere promosse avanti le sezioni distaccate del Tribunale di Milano, fermo restando che, comunque, in base al d. lgs. 7 settembre 2012, n. 155, dal 13/09/2013 le predette sezioni saranno definitivamente chiuse.

(Simona Daminelli – s.daminelli@lascalaw.com)

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

In caso di riunione per continenza di due cause pendenti innanzi al medesimo giudice, le preclusion...

Diritto Processuale Civile

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

«In tema di liquidazione del compenso all’avvocato, l’abrogazione del sistema delle tariffe pr...

Diritto Processuale Civile

A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

I fatti traggono origine dall’ordinanza di assegnazione somme resa all’esito dell’azione esec...

Diritto Processuale Civile

X