La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Foro del consumatore e uso strumentale della competenza

Il Giudice di Pace di Agropoli ha emesso un’interessante ordinanza in tema di Foro del consumatore, ricordando quali principi inderogabili devono essere osservati dal consumatore che decida di agire in giudizio.

Nel caso di specie, un consumatore citava una banca dinnanzi il Giudice di Pace di Agropoli, eleggendo domicilio in tale comune nella procura alle liti. Tuttavia, la Banca resistente, in sede di costituzione, sollevava eccezione di incompetenza territoriale per violazione del Foro del consumatore. La banca convenuta, in dettaglio, affermava che l’attore, che rivestiva la qualifica di consumatore, nel contratto sottoscritto tra le parti risultava residente in Eboli, circostanza confermata dal certificato di residenza storico depositato in atti, pertanto avrebbe dovuto radicare il giudizio dinnanzi al Giudice di Pace competente secondo la disciplina consumeristica applicabile ai rapporti di causa (in tal caso, il Giudice di Pace di Eboli).

Il Giudice, lette le contestazioni della banca, ha accolto l’eccezione di incompetenza rimettendo la causa al Giudice di Pace competente.

Nell’ordinanza in commento, infatti, il Giudice ha chiarito che il consumatore non può utilizzare la disciplina vigente in via strumentale, ossia a proprio esclusivo vantaggio, ma deve incardinare l’azione davanti al Foro che risulta competente nel rispetto del Codice del Consumo, in quanto è interesse primario dell’ordinamento dare applicazione al dettato dell’art. 25 Cost., ossia il principio del giudice naturale precostituito per legge.

Sul punto, inoltre, il Giudice chiarisce che “mentre il luogo di residenza si determina avuto riguardo alla residenza al momento dell’instaurazione della causa, avendo tuttavia cura di appurare l’effettività della stessa e l’inesistenza di cambi strategici di residenza, il domicilio rilevante ai fini dell’individuazione del foro del consumatore è quello scelto al momento della conclusione del contratto per tutte le vicende attinenti a quel determinato rapporto contrattuale”.

Giudice di Pace di Agropoli, ordinanza del 30 aprile 2019

Carlo Giambalvo Zilli – c.zilli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

Il Tribunale di Spoleto con ordinanza resa in sede di ammissione prove, ha ribadito che il disconosc...

Credito Al Consumo

La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Anche il Giudice di Pace di Roma, nella persona della Dott.ssa Emanuela Artone, con la recentissima ...

Credito Al Consumo

Chi è onerato della prova non usi gli scalari

Si segnala una recente decisione del Tribunale di Mantova, che nell’esporre in maniera concisa e l...

Credito Al Consumo

X