Vigilanza

FACTA – Approvato il disegno di legge di ratifica ed esecuzione dell’accordo tra Italia e Usa

Lo scorso 30 giugno 2014 si è riunito il Consiglio dei Ministri che ha approvato, su proposta dei Ministri degli Affari Esteri e dell’Economia e Finanze, un disegno di legge di ratifica ed esecuzione dell’accordo tra il Governo della Repubblica Italiana e il Governo degli Stati Unitid’America finalizzato a migliorare la Compliance fiscale internazionale e ad applicare la normativa FACTA (Foreign Account Tax Compliance Act) firmata a Roma il 10 gennaio 2014, nonché disposizioni concernenti gli adempimenti delle istituzioni finanziarie italiane ai fini dell’attuazione dello scambio automatico di informazioni derivanti dal predetto accordo e da accordi tra l’Italia e altri Stati esteri.

L’accordo, come si desume dal comunicato stampa disponibile nel sito del Governo, consentirà di migliorare la tax compliance internazionale attraverso lo scambio automatico  e reciproco di informazioni tra i due Paesi.

La cooperazione riguarderà i conti detenuti negli Stati Uniti da soggetti residenti in Italia e quelli detenuti in Italia da cittadini e residenti americani. Pertanto, lo scambio di informazioni avrà ad oggetto i dati identificativi del titolare del conto, il numero di conto, l’istituzione finanziaria che effettua la comunicazione, il saldo o il valore del conto.

A partire dal 2015 si aggiungeranno altre informazioni, tra cui l’importo totale lordo degli interessi o dei dividendi.

Tra i principali benefici per le istituzioni finanziarie italiane figurano: (i) l’esenzione dalla ritenuta del 30% sui pagamenti di fonte statunitense, (ii) la rimozione dei principali ostacoli giuridici legati alla protezione dei dati, e (iii) la semplificazione e la minimizzazione degli oneri di adempimento che dovranno interfacciarsi soltanto con l’amministrazione finanziaria nazionale e non con l’amministrazione finanziaria statunitense.

L’accordo risulta analogo nei contenuti agli accordi intercorsi tra gli Stati Uniti e Francia, Germania, Spagna e Regno Unito.

2 luglio 2014

(Ornella Carleo – o.carleo@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Nuove regole per l’accesso alla Centrale Rischi in consultazione

Banca d’Italia, con provvedimento del 16 febbraio 2021 (il “Provvedimento”), ha emanato il sec...

Vigilanza

Arriva in Gazzetta Ufficiale la Direttiva (UE) sul whistleblowing

Lo scorso 29 gennaio, in risposta alle questioni emerse a seguito della pandemia da Covid-19, l’EB...

Coronavirus

Mario Valentino vs. Valentino

In data 20 gennaio 2021, Banca d’Italia ha sottoposto a pubblica consultazione lo schema di Dispos...

Vigilanza

X