Chi è onerato della prova non usi gli scalari

Estinzione anticipata del finanziamento e restituzione del premio assicurativo

Il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, pronunciandosi in veste di giudice d’appello, ha statuito che in caso di estinzione anticipata di un finanziamento la società erogante il prestito non è legittimata passiva per la restituzione del premio assicurativo, che deve essere restituito dalla Compagnia Assicurativa.

Nel caso di specie, in seguito all’estinzione anticipata del finanziamento, il cliente agiva in giudizio contro la società erogante per ottenere la restituzione dei costi c.d. recurring, sostenendo che la società avesse violato l’art. 125sexies TUB.

La sentenza di primo grado è stata parzialmente riformata in appello, laddove il Tribunale ha accolto l’eccezione di carenza di legittimazione passiva sollevata dalla società erogante con riferimento al premio assicurativo.

Il Giudice ha dato applicazione ai costanti principi sanciti dalla giurisprudenza in tema di azione di ripetizione, affermando che la restituzione dell’indebito può essere proposta solo nei confronti di colui che abbia effettivamente incamerato le somme, ossia l’accipiens.

Nel rimarcare tale linea interpretativa, il Tribunale ha affermato quanto segue: “Deve essere, per converso accolto l’appello proposto da [omissis] rispetto al difetto di legittimazione eccepito con riferimento al rimborso del premio assicurativo, poiché si tratta di importi alla cui corresponsione è tenuta la compagnia assicurativa a favore della quale sono stati versati”.

Inoltre, ad ulteriore supporto di tale principio, il Giudice ha ricordato quanto è stabilito dal Regolamento ISVAP n. 35/2010 secondo cui il soggetto onerato di restituire il premio è la Compagnia Assicurativa: “Tale conclusione è altresì supportata oggi da quanto previsto dall’art. 49 Regolamento ISVAP n. 35/2010, secondo cui: “nei contratti di assicurazioni connessi a […] finanziamenti per i quali sia stato corrisposto un premio unico il cui onere è sostenuto dal debitore assicurato, le imprese nel caso di estinzione anticipata […] del finanziamento, restituiscono al debitore assicurato la parte di premio pagato relativo al periodo residuo rispetto alla scadenza originaria”.

In definitiva, in caso di estinzione di anticipata del finanziamento, l’azione di ripetizione del premio assicurativo può essere proposta nei soli confronti della Compagnia Assicurativa, posto che la società erogante non è legittimata passiva.

Trib. Santa Maria Capua Vetere, Sez. III, 3 marzo 2020, n. 679

Carlo Giambalvo Zilli – c.zilli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Il tribunale di Asti, nella persona del Dott. Carena, con la recentissima sentenza n. 255 pubblicata...

Credito Al Consumo

Chi è onerato della prova non usi gli scalari

Il Collegio di Coordinamento dell’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) ha affermato che, in caso di ...

Credito Al Consumo

La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Poco tempo fa ci eravamo soffermati su quanto statuito dalla sentenza Tribunale di Bolzano n. 351 de...

Credito Al Consumo

X