Crisi e procedure concorsuali

Esistenza del credito e istanza di fallimento

App. Aquila, 14 febbraio 2012

Massima: “Nel procedimento pre-fallimentare, l’esistenza e la titolarità del diritto di credito dell’istante costituiscono i presupposti per la legittimazione alla presentazione del ricorso per la dichiarazione di fallimento, ed in caso di contestazioni da parte del debitore, il Tribunale deve pronunciarsi incidenter tantum, in base ad una valutazione probabilistica e prudenziale del credito, con la conseguenza che, in caso di disconoscimento della sottoscrizione del titolo dal quale la pretesa del richiedente deriva, non può avere luogo il giudizio di verificazione dell’autenticità della firma.”

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Contratto preliminare e fallimento del promittente venditore

Il Tribunale di Roma è tornato sul tema della prescrizione dei crediti ammessi a procedure concorsu...

Crisi e procedure concorsuali

Not in my name: il falsus procurator di società di capitali

Quando la società è in stato di liquidazione, sulla base di quali criteri il giudice deve effettua...

Crisi e procedure concorsuali

Ipoteca: tutto è immobile finché l’immobile rimane…immobile

Un’opportunità di chiarezza circa le differenze intercorrenti tra due istituti giuridici: la revo...

Crisi e procedure concorsuali

X