Diritto Processuale Civile

E’ valida la notifica effettuata presso la vecchia sede della società che, nel frattempo, si è trasferita in un’altra provincia

Cass. civ. sez. III, sent.3959

Sentenza: “Nel regime di attuazione del registro delle imprese (e per i soggetti societari persone giuridiche successivamente all’abrogazione dell’art. 2457-ter c.c., richiamato dall’art. 2497-bis c.c.) l’iscrizione nel registro delle imprese del trasferimento della sede del soggetto iscritto, quando tale trasferimento comporti che la sede sia trasferita in altra provincia e, quindi, che l’iscrizione passi da una camera di commercio ad altra, si ha per perfezionata a tutti gli effetti che ne derivano soltanto una volta avvenuta la cancellazione dell’iscrizione di provenienza.” (leggi la sentenza per esteso

E’ valida la notifica effettuata presso la vecchia sede della società che, nel frattempo, si è trasferita in un’altra provincia ma non ha provveduto anche a cancellarsi dal Registro imprese. Lo stabilisce la Corte di cassazione con la sentenza 13 marzo 2012 n.3959 della Terza sezione civile.

Respinta sulla base di questo principio l’impugnazione della difesa di una società che chiedeva l’annullamento della citazione in giudizio notificata presso la sede precedente. Per i giudici innanzitutto il trasferimento della sede di una società iscritta al Registro delle imprese è soggetto a un regime di pubblicità per cui l’iscrizione è il risultato di una fattispecie complessa «che si compone da un lato della presentazione della domanda presso l’ufficio del registro delle imprese della circoscrizione in cui avviene il trasferimento e dall’altro della cancellazione da parte dell’ufficio di provenienza». Così, «nel regime di attuazione del Registro delle imprese (…), l’iscrizione nel registro delle imprese del trasferimento della sede del soggetto iscritto, quando tale trasferimento comporti che la sede sia trasferita in altra provincia e, quindi, che l’iscrizione passi da una camera di commercio ad altra, si ha per perfezionata a tutti gli effetti che ne derivano soltanto una volta avvenuta la cancellazione dell’iscrizione di provenienza». E’ l’ufficio di presentazione della domanda che deve poi comunicare la richiesta all’ufficio di provenienza ai fini della cancellazione: il che prova, per i giudici, che la nuova sede inizia a dispiegare tutti i suoi effetti solo nella misura in cui quella vecchia è stata di fatto cancellata. La società invece aveva provato a fare valere una visura camerale dalla quale risultava che la sede sociale era stata trasferita in una nuova città, ma non emergeva con chiarezza la cancellazione dal Registro delle imprese della città dove l’impresa era stata sino ad allora operativa

(Simone Corradin – s.corradin@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

Il caso posto all’attenzione del Tribunale di Mantova pone l’accento sull’applicazione dell’...

Diritto Processuale Civile

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

“L’inserimento del ISC nel contratto e nel documento di sintesi assolve ad una funzione merament...

Diritto Processuale Civile

Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

In materia di notificazioni al difensore, a seguito dell’introduzione del domicilio digitale, cor...

Diritto Processuale Civile

X