Diritto dell'Esecuzione Forzata

E’ ammesso il pignoramento presso terzi dei beni intestati fiduciariamente

Trib. Reggio Emilia, 11 aprile 2012

Massima: “Il mandato fiduciario ai sensi della legge 1966/39 è “trasparente”, nel senso che la titolarità dei beni fiduciariamente intestati al mandatario appartiene, in realtà, al mandante/fiduciante: ne consegue che, i beni intestati alla società fiduciaria possono essere aggrediti dal creditore del fiduciante, necessariamente attraverso le forme dell’espropriazione presso terzi, poiché il terzo è titolare di una situazione soggettiva idonea a limitare la libera disponibilità dei cespiti da parte del debitore.” (leggi la sentenza per esteso)

 

La decisione in esame ha tratto le mosse dall’orientamento costante della Suprema Corte, secondo il quale il mandato fiduciario è “trasparente”, nel senso che la proprietà dei beni intestati ad una fiduciaria compete invero al mandate.

Partendo da tale premessa, il Giudice Unico ha, quindi, osservato che i beni fiduciariamente intestati possono essere sottoposti ad esecuzione dai creditori dei fiducianti (ossia dei reali proprietari), nelle forme dell’espropriazione presso terzi.

(Simona Daminelli – s.daminelli@lascalaw.com)

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Il deposito cauzionale equivale a consegna materiale

“In tema di vendita forzata, il termine di versamento del saldo del prezzo da parte dell'aggiudi...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

L’opposizione di merito, proposta dal debitore congiuntamente a quella di rito, costituisce prova...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

La rivincita del promissario acquirente

La vicenda analizzata ha avuto inizio con l’intervento nel processo espropriativo del creditore n...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

X