Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

Il piano di ammortamento alla francese non produce anatocismo

Il Tribunale di Benevento conferma il consolidato orientamento secondo cui il piano di ammortamento alla francese non comporta automaticamente la produzione di anatocismo.

La sentenza interviene in un panorama giurisprudenziale che – in qualche caso isolato – vede riaffiorare dubbi sulla validità del piano di ammortamento alla francese: il provvedimento merita attenzione per la chiarezza con cui il Giudice ne dichiara la piena legittimità.

Un consumatore opponeva il decreto ingiuntivo ottenuto dalla banca creditrice sostenendo che il piano di ammortamento alla francese previsto in contratto avrebbe prodotto automaticamenteanatocismo illecito, dunque, vietato.

Il Tribunale smentisce in apice la difesa del consumatore: “Parimenti infondata è, infine, l’eccezione sull’illegittimità sul cd. “piano di ammortamento alla francese”, è opportuno premettere che tale forma di ammortamento prevede il rimborso della somma mutuata mediante il pagamento di una rata costante comprensiva di una quota capitale e di una quota di interessi, da imputarsi diversamente nel corso del rapporto –e, in particolare, in modo decrescente con riferimento agli interessi ed in modo crescente con riferimento al capitale”.

Come ribadito dal Giudice, il metodo di capitalizzazione cd. composta non deve essere confusa con l’anatocismo dal momento che, come evidenziato dalla costante giurisprudenza, tra le due fattispecie non vi è alcuna correlazione diretta: “Tuttavia, questa forma di ammortamento -secondo l’orientamento interpretativo ormai consolidato nella giurisprudenza di merito (cfr., ex multiis, Trib Padova 13.01.2016; Trib. Torino 17.09.2014), condiviso da questo Giudice- non comporta –di per sé- alcun effetto anatocistisco, non dovendosi confondere il fatto che il metodo di calcolo sia quello dell’interesse composto (nel senso che la rata è composta da quota capitale e quota interessi), con il fatto che il calcolo sia composto (nel senso che gli interessi si calcolano sugli interessi)”.

Ma entrando ancor di più nello specifico, il Tribunale afferma che l’ammortamento composto genera un fenomeno opposto alla capitalizzazione che esclude la sussistenza di anatocismo vietato: “come chiarito nella citata pronuncia del Tribunale di Torino, la previsione di un piano di rimborso del mutuo graduale con rata fissa costante non determina alcuna violazione dell’art. 1283 c.c. per i seguenti tre motivi: 1) gli interessi di periodo vengono calcolati sul solo capitale residuo; 2) alla scadenza della rata gli interessi maturati non vengono capitalizzati, ma sono pagati come quota interessi della rata di rimborso del mutuo, essendo tale pagamento periodico della totalità degli interessi elemento essenziale e caratterizzante, in particolare dell’ammortamento alla francese dove la rata costante e la quota capitale rimborsata è determinata per differenza rispetto alla quota interessi; 3) posto che la rata paga, oltre agli interessi sul capitale a scadere, anche la quota del debito in linea capitale – quota man mano crescente con il progredire del rimborso – a ciò segue che il pagamento a scadenza del periodo X riduce il capitale che fruttifica nel periodo X+1, ossia si verifica un fenomeno inverso rispetto alla capitalizzazione”.

E quindi si conferma ulteriormente il principio secondo cui l’ammortamento alla francese è valido e legittimo sotto ogni profilo.

Trib. Benevento, 26 giugno 2021, n. 1414

Carlo Giambalvo Zilli – c.zilli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

Il testo del nuovo articolo 125 sexies TUB passa anche in Senato, che nella seduta del 22 luglio 20...

Credito Al Consumo

La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Certe Disposizioni di Trasparenza e di Vigilanza della Banca d'Italia “non finiscono, fanno dei g...

Credito Al Consumo

European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

“Va rilevato, condividendo la giurisprudenza di merito sul punto (Trib Napoli n. 2391/20) che non...

Credito Al Consumo

X