Fideiussore legale rappresentante della Società garantita

Usura: il Tribunale di Padova conferma l’orientamento dominante

Il Tribunale di Padova ha stabilito che, conformemente all’orientamento dominante e contrariamente a proprie numerose precedenti pronunce, la verifica in ordine alla sussistenza di usura originaria nei rapporti di conto corrente deve essere condotta mediante l’utilizzo della c.d. “formula Banca d’Italia”.

L’orientamento più volte sostenuto in passato dal Tribunale patavino, che fondava la verifica in punto di usura sulla c.d. “formula finanziaria”, è stato rimeditato alla luce della crescente valorizzazione, da parte della giurisprudenza della Corte di Cassazione (cfr. Cass. S.U. n. 19597/2020; Cass. S.U. n. 16303/2018; Cass. n. 12965/2016; Cass. n. 22270/2016), del principio c.d. “di simmetria”, volto ad assicurare l’omogeneità dei dati in base ai quali devono essere calcolati, rispettivamente, il tasso effettivo globale applicabile al contratto concretamente stipulato tra le parti ed il tasso effettivo globale medio, che costituisce a sua volta la base per la determinazione del tasso soglia, sul presupposto che se detto raffronto non viene effettuato utilizzando la medesima metodologia di calcolo, il dato che se ne ricava non può che essere intrinsecamente viziato.

Evidenzia, infatti, il Tribunale che “il principio di simmetria e di omogeneità garantisce, altresì, maggiore certezza in ordine all’accertamento del carattere usurario del tasso di interesse – accertamento che riveste cruciale importanza, tenuto conto delle rilevanti conseguenze anche di carattere penale che ne discendono – attesa la prevedibilità ex ante degli esiti di una verifica condotta attraverso il confronto tra dati omogenei e mediante l’utilizzo di una formula di calcolo predeterminata.”.

Trib. Padova, 25 novembre 2021, n. 2148

Tommaso Fantuz – t.fantuz@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Chi è onerato della prova non usi gli scalari

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza in commento, ha chiarito che in tema di segnalazione alle...

Contratti Bancari

A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

Le tanto attese Sezioni Unite hanno concluso per la nullità parziale dei contratti di fideiussione...

Contratti Bancari

Indeterminatezza del tasso, il contratto è comunque salvo

Il Tribunale di Catania conferma che non basta contestare l’applicazione di interessi usurari, ma...

Contratti Bancari

X