Corporate

Diritto del socio accomandante alla consultazione dei libri sociali

Trib. Novara, 19 dicembre 2009

Massima: “Nelle società in accomandita semplice, il diritto del socio accomandante di consultazione dei libri contabili e degli altri documenti della società può essere esercitato con l’ausilio di professionisti di fiducia del socio; inoltre, come espressamente prevede l’art. 2320, ultimo comma, c.c., tale diritto non è limitato alle sole scritture contabili, ma è esteso agli altri documenti della società, nozione, questa, di ampio respiro, idonea a ricomprendere anche la documentazione commerciale e ogni altro documento inerente alla gestione della società che possa assumere rilevanza in vista dell’obiettivo esplicitato dalla norma medesima, ovverosia il controllo sull’esattezza dei dati contabili patrimoniali. Il diritto in questione comprende, poi, la possibilità di estrarre copia della documentazione e non può essere limitato in nome del cosiddetto “segreto sociale”.”

Con sentenza del 19 dicembre 2009, il Tribunale di Novara ha statuito che “la possibilità per il socio accomandante di esercitare il controllo sulla gestione attraverso la consultazione dei libri contabili e degli altri documenti della società, diventa strumento essenziale di controllo sull’attività gestoria e prerogativa funzionale all’attuazione di forme di tutela del singolo socio”.

Con riferimento a tale diritto, è d’obbligo precisare che lo stesso può essere esercitato anche mediante professionisti all’uopo nominati e che l’oggetto del controllo si sostanzia nella possibilità di verificare tutti i documenti sociali e, quindi “ anche la documentazione commerciale e ogni altro documento inerente alla gestione della società che possa assumere rilevanza in vista dell’obiettivo esplicitato dalla norma medesima”.

Il diritto in esame inoltre comprende (secondo giurisprudenza maggioritaria) anche la possibilità di estrarre copia della documentazione e non può essere limitato in nome del cosiddetto “segreto sociale”.

(Sergio Chisari – s.chisari@lascalaw.com)

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
L’interesse è concreto. Se non ripeti, che interesse c’è?

Dalla cessione di una partecipazione societaria, se non diversamente disposto dalle parti, non cons...

Corporate

Not in my name: il falsus procurator di società di capitali

Sono da considerarsi pienamente legittime quelle clausole statutarie che, intervenendo sui quorum d...

Corporate

Omessa dichiarazione: per la punibilità del prestanome è necessario che questi persegua il dolo specifico

Il Tribunale di Napoli ha affrontato la tematica della responsabilità dell’organo di controllo l...

Corporate

X