Notifica all’avvocato…se mi cancelli non vale

Dichiarazione d’incompetenza: spetta al giudice disporre le spese di giudizio

La Corte di Cassazione sez. VI civile – 3, con la sentenza n. 7010 del 17/3/2017 ha statuito che, in tutti quei casi in cui il Giudice provveda a declinare la propria competenza, egli deve altresì provvedere alla liquidazione delle spese di giudizio.

Nel caso di specie, il Tribunale di Roma aveva provveduto a dichiarare, con ordinanza, la propria incompetenza, per valore in favore del Giudice di Pace, e a rimettere, sempre a quest’ultimo, anche la questione relativa al pagamento delle spese giudiziali sostenute dinnanzi a sé.

La Corte D’Appello, a seguito dell’impugnazione della sentenza, confermava la decisione del Tribunale di Roma e di conseguenza dichiarava inammissibile l’appello e condannava l’appellante alle spese di grado.

Avverso la suddetta sentenza si ricorreva in cassazione.

Sul punto, la predetta Corte, partendo dal dettato della Cass. ord. n. 23259/11, provvedeva ad accogliere il ricorso e a cassare la sentenza impugnata in quanto “Nel regime di cui alla legge 18 giugno 2009, n. 69, il Giudice di merito, quando declina la propria competenza con l’ordinanza di cui al primo comma dell’art. 279 c.p.c nel processo di cognizioni ordinaria, o con un provvedimento reso in un altro rito, deve provvedere sulle spese giudiziali, in quanto la decisione chiude il processo davanti a lui”.

Pertanto, alla luce di quanto sopra esposto poiché la decisione sulla competenza chiude il processo davanti al Giudice, che emette la pronuncia, questi deve disporre anche sulle spese di giudizio.

Cass., Sez. VI civile – 3, 17 marzo 2017, sentenza n. 7010 (leggi la sentenza)

Alessandra Agati – a.agati@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

Il 15 ottobre scorso è stato firmato il protocollo d’intesa per l’avvio del processo civile tel...

Diritto Processuale Civile

Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

La cancellazione volontaria dall’albo degli avvocati è causa di interruzione del processo, indipe...

Diritto Processuale Civile

La rivincita del promissario acquirente

Il provvedimento con cui il tribunale accolga (o rigetti) il reclamo proposto contro un decreto emes...

Diritto Processuale Civile

X