La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

CQS: ancora dubbi sulla disciplina applicabile?

Crediamo proprio di no, dal momento che è stata rigettata la domanda di restituzione di parte delle commissioni finanziarie e degli oneri assicurativi non goduti, promossa da un consumatore a seguito dell’estinzione anticipata di un contratto di cessione del quinto dello stipendio.

E la ragione è presto spiegata.

Il detto contratto di finanziamento sottoscritto da parte attrice risale al 29.05.2009 per cui la disciplina applicabile è quella precedente alla riforma del 2010. Per cui è inapplicabile la disciplina invocata da parte attrice di cui al D. lgs. 141/2010.”

Per l’effetto, ha concluso il Giudice di Pace: i)la richiesta di rimborso delle commissioni spettanti all’agente va respinta in quanto di natura up-front”; ii)L’obbligo di restituzione del premio va (..) vantato nei confronti della assicurazione e non dell’intermediario”.

Alla luce delle suesposte considerazioni e della breccia aperta con la sentenza qui in commento, è quindi auspicabile un cambio di rotta della giurisprudenza di merito formatasi in materia di cessione del quinto.

Giudice di Pace di Brescia, 5 maggio 2017, n. 946 (leggi la sentenza)

Alessandra Palermo – a.palermo@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

In un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo seguito dal nostro studio, l’opponente, procede...

Credito Al Consumo

European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

In un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo seguito dal nostro studio, l’opponente contesta...

Credito Al Consumo

Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

Il Tribunale di Lecce chiarisce alcuni aspetti in punto di decadenza dal beneficio del termine e amm...

Credito Al Consumo

X