La rivincita del promissario acquirente

Costruzioni e distanze legali

La nozione di costruzione, agli effetti dell’art. 873 c.c., non può subire deroghe da parte delle norme secondarie, sia pure al limitato fine del computo delle distanze legali, in quanto il rinvio ivi contenuto ai regolamenti locali è circoscritto alla sola facoltà di stabilire una “distanza maggiore” tra edifici ed il confine”.

È quanto precisato di recente dalla Corte di Cassazione, sez. II Civile, con la sentenza n. 23973/17, depositata il 12/10/2017.

Nel caso di specie, la Suprema Corte ha definitivamente respinto le ragioni dei ricorrenti, i quali, in seguito all’ampliamento del fabbricato di loro proprietà, erano stati condannati a rimuovere parti dello stesso.

Avverso la condanna a tale rimozione – in particolare del manufatto contenente i contatori di acqua e gas – i ricorrenti deducevano che il manufatto in questione fosse da qualificarsi come volume tecnico e richiamavano il Regolamento attuativo del Piano Regolatore Generale: l’art. 15, infatti, avrebbe escluso tali “costruzioni accessorie” ai fini della misurazione della distanza tra i fabbricati dal confine.

La Corte Suprema ha però bocciato la censura mossa dai ricorrenti, concludendo che, con il richiamo alle citate disposizioni regolamentari, i ricorrenti hanno tentato di legittimare la derogabilità delle distanze legali.

Tuttavia, come più volte proclamato dalla giurisprudenza e confermato da ultimo con la sentenza in commento, “il concetto civilistico di costruzione, stabilito e disciplinato a livello statale, deve essere unico e non è derogabile ad opera di norme secondarie”.

Cass., Sez. II Civile, 12 ottobre 2017, n. 23973 

Valeria Bano – v.bano@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Con una recente ordinanza, la Corte di Cassazione è tornata a trattare il tema, sempre attuale, del...

Responsabilità Civile

Vado a stare da papà

Colui il quale lamenta di avere subito un danno, per ottenere il relativo risarcimento, deve provare...

Responsabilità Civile

Vado a stare da papà

Quando scegliamo un mestiere, che sia per attitudine o necessità, pensiamo molto all’occupazione ...

Responsabilità Civile

X