Mediazione: dove e quando

Convocazione comunicata al solo avvocato? Domanda improcedibile

Chi promuove una mediazione delegata dal Giudice dovrà, d’ora in poi, prestare particolare attenzione al momento dell’instaurazione del procedimento, specie se – come spesso accade – venga indicata nell’istanza di mediazione l’indirizzo del procuratore costituito, in luogo di quello della parte.

Infatti, il Tribunale di Palermo, nell’ambito di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, per cui era stata demandata la mediazione a mente dell’art. 5 d. lgs. 28/2010, ha accolto l’eccezione di improcedibilità della domanda sollevata dal convenuto, che aveva lamentato il non corretto esperimento della procedura proprio perché la convocazione era stata notificata al difensore costituito e non alla parte personalmente.

Il Giudice, nel ritenere che il procedimento di cui al d.lgs. 28/2010 sia “volto alla valorizzazione della possibilità delle parti di decidere del proprio conflitto”, ha stabilito che “è da ritenersi valida la notifica della comunicazione di avvio mediazione effettuata direttamente al domicilio della controparte anziché al difensore. Il D.lgs. 28/2010, invero, non prevede in alcuna sua parte la possibilità di notificare la domanda al procuratore costituito, essendo necessario che l’atto sia portato a conoscenza della parte. Circostanza che nel caso di specie non è avvenuta in maniera corretta e conforme al dettato normativo sopra delineato. Dalla documentazione di causa si evince che l’invito a partecipare all’incontro di mediazione veniva notificato tramite PEC dall’avvocato Caio, difensore costituito in giudizio, e non direttamente e personalmente alla parte (rectius delle Parti). Pertanto l’impianto normativo detto è stato disatteso, stante che le parti non venivano invitate regolarmente al procedimento di mediazione delegato da questo Giudice”.

Alla luce di tali considerazioni il Tribunale in commento ha dichiarato l’improcedibilità del giudizio di opposizione con conferma del d.i. opposto.

Tribunale di Palermo, 5 settembre 2019 n. 3903

Francesca Fiorito – f.fiorito@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per un ulteriore approfondimento sulle tematiche trattate nei nostri articoli, ascolta il nostro podcast IusPod – tutto il diritto che conta a questo link.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

Nella mediazione obbligatoria, agli incontri dinanzi al mediatore, “la parte può anche farsi sost...

Mediazione bancaria

Mediazione: dove e quando

La celebrazione del tentativo di mediazione dinanzi ad un organismo non territorialmente competente ...

Mediazione bancaria

Opposizione senza mediazione, autogol in giudizio

Nel procedimento di opposizione a decreto ingiuntivo, porre l'onere di attivare la mediazione a cari...

Mediazione bancaria