Vado a stare da papà

Condominio: per le transazioni aventi ad oggetto diritti obbligatori comuni è sufficiente una deliberazione a maggioranza dei condomini

Questo, in estrema sintesi, quanto affermato dalla Suprema Corte di Cassazione nella recentissima ordinanza del 13 aprile 2016, n. 7201.

Richiamandosi alla precedente sentenza del 16 gennaio 2014, n. 721, infatti, la Cassazione osserva che, a livello condominiale, per le decisioni concernenti “le spese correnti durante l’anno” e la loro “ripetizione fra condomini”, è sufficiente una deliberazione a maggioranza, rientrando tale ipotesi nei “compiti” di ordinaria competenza dell’Assemblea condominiale, in ossequio a quanto stabilito dall’art. 1135 cod. civ. Non invece l’unanimità, riservata soltanto, ai sensi dell’art. 1108 cod. civ., agli atti di disposizione (alienazione e/o costituzione) “di diritti reali sul fondo comune e/o per le locazioni ultranovennali”.

Ne consegue, afferma la Cassazione, che qualsiasi transazione concernente le “spese comuni”, e quindi la disposizione non di diritti reali, bensì di diritti obbligatori – quale è certamente quella stipulata con un professionista (nel caso di specie, un architetto) avente ad oggetto il credito di quest’ultimo per le prestazioni professionali rese in favore del condominio – è da considerarsi perfettamente valida ed efficace se approvata secondo i criteri di cui all’art. 1135 cod. civ., ossia dalla maggioranza dei condomini, non rientrandosi in questi casi nell’ipotesi (eccezionale) di cui al terzo comma dell’art. 1108 cod. civ.

Cass., sez. VI, 13 aprile 2016, n. 7201 (leggi l’ordinanza)

Benedetta Minottib.minotti@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Costruzione di nuovi edifici: la relazione energetica non vincola l’appaltatore

E no. E’ la Suprema Corte con una recentissima ordinanza a sancire l’indipendenza delle vicende ...

Diritti reali e condominio

Con riferimento alle condizioni che legittimano il conduttore a sospendere, in tutto o in parte, il ...

Diritti reali e condominio

La rivincita del promissario acquirente

La Cassazione, con una recentissima sentenza, si è pronunciata su una questione di immediata applic...

Diritti reali e condominio

X