Crisi e procedure concorsuali

Concordato preventivo e nomina del liquidatore giudiziale

Trib. Mantova, 03 ottobre 2013 (leggi la sentenza per esteso)

In sede di omologazione di concordato preventivo con cessione dei beni il Collegio è vincolato nella nomina del liquidatore giudiziale alla designazione effettuata dal proponente, essendo dalla legge attribuito in primis al proponente il concordato di prevedere autonomamente la fase liquidatoria.

In sede di omologazione di concordato preventivo con cessione dei beni il Collegio non è vincolato nella nomina del liquidatore giudiziale alla designazione effettuata dal proponente se il professionista indicato non riveste i requisiti di cui all’art. 28 ul.co. l.f. osservato che, trattandosi di concordato con cessione dei beni, l’esecuzione del concordato deve venire affidata ad un Liquidatore giudiziale.

Si tratta di principi ormai pacifici da tempo ma che vengono proposti ai Lettori di Iusletter sia per l’autorevolezza della fonte sia per l’attualità del tema atteso che, come dimostrano le più recenti statitistiche, i concordati liquidatori occupano ormai massicciamente le cancellerie fallimentari.

(Luciana Cipolla – l.cipolla@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Contratto preliminare e fallimento del promittente venditore

La Corte di Cassazione si è espressa in tema di applicabilità del disposto di cui all’art. 168, ...

Crisi e procedure concorsuali

Not in my name: il falsus procurator di società di capitali

I giudici di Merito utilizzano il codice della crisi per rimodulare la definizione di “atti in fro...

Crisi e procedure concorsuali

Ipoteca: tutto è immobile finché l’immobile rimane…immobile

La Corte costituzionale ha dichiarato inammissibile la questione di legittimità costituzionale soll...

Crisi e procedure concorsuali

X