Arriva in Gazzetta Ufficiale la Direttiva (UE) sul whistleblowing

Lo stop dell’EBA ai benefici delle moratorie sui prestiti ai tempi del COVID-19

L’European Banking Authority (“EBA”), in seguito agli sviluppi della pandemia COVID-19 e considerati i progressi compiuti finora, modifica la rotta nel trattamento delle moratorie sui finanziamenti. Con comunicato del 21 settembre 2020 (il “Comunicato”) l’EBA annuncia la graduale disapplicazione delle sue Linee guida sul trattamento delle moratorie sui finanziamenti bancari.

Tali Linee guida, pubblicate dall’EBA il 2 aprile 2020 e successivamente modificate il 25 giugno 2020, prevedevano che le domande di moratorie inoltrate alle banche entro il 30 settembre 2020 potessero godere del beneficio della sospensione temporanea della riclassificazione automatica dei crediti, da “forebearance” a esposizioni “forborne”. Questa misura normativa era stata adottata per sostenere le banche e consentire loro di far fronte ai problemi di liquidità delle imprese europee causati dalla pandemia COVID-19.

L’EBA evidenzia come le moratorie siano state indubbiamente uno strumento efficace per affrontare i sopra citati problemi di liquidità a breve termine causati dalla pandemia. Pur consapevole che l’emergenza sanitaria è ancora in corso, alla luce del monitoraggio costante della situazione, l’Autorità non ritiene adeguato concedere un’ulteriore proroga di tale misura eccezionale.

Quest’ultima, unitamente alle altre previsioni contenute nelle Linee guida, continua ad applicarsi ai rapporti in essere e alle moratorie concesse entro il 30 settembre 2020, evitando così il rischio di dover classificare improvvisamente i crediti a sofferenza.

Gli istituti di credito, pertanto, potranno continuare a supportare i propri clienti anche dopo il 30 settembre concedendo moratorie sui finanziamenti. Tuttavia, tali crediti dovranno essere classificati caso per caso secondo il consueto quadro normativo prudenziale.

In ogni caso, l’EBA assicura che, essendo ci cruciale importanza la capacità degli istituti di credito di fornire liquidità, continuerà a monitorare la situazione.

Delle nuove Linee Guida EBA su concessione e monitoraggio del credito, nonché degli Orientamenti EBA sulla gestione di esposizioni deteriorate e oggetto di concessioni si occuperanno alcuni professionisti, tra cui Sabrina Galmarini – Partner e Responsabile del Team Regulatory di La Scala –, al webseminar organizzato da Diritto bancario, che si terrà domani 25 settembre. Il programma dell’evento è consultabile al seguente link.

Isabella Frisonii.frisoni@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Mario Valentino vs. Valentino

Banca d’Italia ha posto in consultazione pubblica un documento illustrativo delle integrazioni che...

Coronavirus

Il Manuale Utente delle comunicazioni oggettive

L’aggiornamento delle Disposizioni di Vigilanza in attuazione delle linee Guida EBA Con il trenta...

Vigilanza

Mario Valentino vs. Valentino

I recenti Orientamenti dell’Autorità bancaria europea hanno fornito chiarimenti sulla compilazion...

Vigilanza