Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

Collegamento negoziale inesistente senza richiesta di risoluzione o annullamento

La sentenza in commento rappresenta la coda di una vicenda giudiziale in cui il Giudice di Pace di Crotone, chiamato a decidere un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo promosso da un consumatore nei confronti di una finanziaria assistita dallo studio, ha ritenuto infondata la tesi sviluppata dall’opponente con riferimento al collegamento funzionale tra il contratto di compravendita e il contratto di finanziamento.

La ragione, spiega il Giudice di Pace adito, risiede nella circostanza secondo cui “nessuna richiesta di risoluzione e/o annullamento è pervenuta mai da parte della […omississ…] alla […omississ…] che ha ritenuto di trattenere l’intero costo del programma alimentare finanziato alla odierna attrice dalla […omississ…]”.

Questa, dunque, la ragione per cui il Giudice di Pace di Crotone ha rigettato l’opposizione e confermato, per l’effetto, il decreto ingiuntivo.

Giudice di Pace di Crotone, 26 febbraio 2016 (leggi la sentenza)

Nicole Giannìn.gianni@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Il Tribunale di Catania offre degli spunti interessanti in tema di onere della prova e usura, chiare...

Credito Al Consumo

Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

Una volta verificatosi l’inadempimento, l’unico tasso d’interesse di mora rilevante ai fini de...

Credito Al Consumo

European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

Il Tribunale di Pescara ha fornito un utile chiarimento sulla corretta qualificazione del TAEG. I...

Credito Al Consumo

X