Contratti Bancari

Cessione del credito: la comunicazione puo’ avvenire mediante raccomandata

Cass., 5 febbraio 2013, Sez. III, n. 2636 (leggi la sentenza per esteso)

La sentenza in esame merita di essere segnalata, in quanto tramite la stessa la Suprema Corte ha ribadito che l’atto, con cui viene comunicata al debitore l’intervenuta cessione del credito vantato nei suoi confronti, non ha natura processuale. Pertanto, laddove la comunicazione sia effettuata mediante raccomandata, l’ufficiale postale non è tenuto ad attestare che il ricevente abbia la legale rappresentanza della società destinataria.

Diversamente, nel momento in cui l’atto perviene nella disponibilità del destinatario, opera la presunzione di conoscenza di cui all’art. 1335 cod. civ.
Da ciò consegue che l’eventuale pagamento eseguito dal ceduto in favore del cedente, dopo la comunicazione della cessione, non può avere carattere liberatio.

(Simona Daminelli – s.daminelli@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
European Banking Authority: servizi finanziari a distanza e tutela del consumatore

Secondo una recente ordinanza del Tribunale di Monza, relativa ad un procedimento d’urgenza seguit...

Contratti Bancari

Chi è onerato della prova non usi gli scalari

Sono molte le questioni affrontate dalla sentenza in commento, resa dal Tribunale di Pistoia all’e...

Contratti Bancari

Indeterminatezza del tasso, il contratto è comunque salvo

La centralità di un corredo probatorio, volto a dimostrare la fondatezza delle pretese giudizialmen...

Contratti Bancari

X