Oggi dalla redazione

Cass., 22 gennaio 2011, Sez. Sesta penale, n. 2251

(torna all'articolo)

La Corte, occupandosi per la prima volta della questione, ha escluso che nel processo instaurato per l’accertamento della responsabilità da reato dell’ente sia ammissibile la costituzione di parte civile, sottolineando come la mancata disciplina dell’istituto nell’ambito del d.lgs. n. 231 del 2001 non costituisca una lacuna, bensì la conseguenza di una consapevole e legittima scelta operata dal legislatore in ragione del fatto che la persona giuridica è chiamata a rispondere non del reato, bensì di un autonomo illecito inidoneo a fondare una altrettanto autonoma pretesa risarcitoria.

(Leggi la sentenza per esteso)

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Fideiussore legale rappresentante della Società garantita

Con una interessante sentenza del 22 marzo 2021 la Corte d’Appello di Milano ribadisce l’insegn...

Contratti Bancari

A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

I fatti modificativi od estintivi della impignorabilità dei beni e delle somme degli enti locali e...

Diritto Processuale Civile

La rivincita del promissario acquirente

Un condomino conveniva in giudizio il Condominio al fine di sentirlo condannare al risarcimento dei...

Diritti reali e condominio

X