Crisi e procedure concorsuali

Cass. 12/02/2010, Sez. I, n. 3327: l’accertamento della legittimità del rifiuto opposta alla proposta del fallito

– in Il Foro Italiano, n. 10/10, pag. 2742

Nel caso di competizione fra la proposta di concordato fallimentare proveniente dal fallito e quella proveniente da un terzo, quando le rispettive proposte prevedano identiche condizioni di soddisfacimento del ceto creditorio e siano, quindi, parimenti convenienti, il tribunale, qualora sia stata approvata dai creditori la proposta del terzo, può procedere all'omologazione di detta proposta solo dopo aver accertato la legittimità del rifiuto opposto alla proposta del fallito.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

La Prima Sezione Civile ha rimesso gli atti al Primo Presidente, per l’eventuale assegnazione dell...

Crisi e procedure concorsuali

Contratto preliminare e fallimento del promittente venditore

La giurisprudenza continua a fissare le tessere mancanti del grande mosaico del sovraindebitamento, ...

Crisi e procedure concorsuali

Ipoteca: tutto è immobile finché l’immobile rimane…immobile

Il recente protocollo siglato tra la Sezione Fallimentare del Tribunale di Milano e la Procura della...

Crisi e procedure concorsuali

X