Diritto Processuale Civile

Cancellazione di iscrizione ipotecaria mediante provvedimento cautelare ex articolo 700 c.p.c..

Tribunale di Bari 7 febbraio 2013

Massima: “Deve ritenersi ammissibile un provvedimento cautelare ai sensi dell’articolo 700 c.p.c. al fine di ottenere la cancellazione di una iscrizione ipotecaria manifestamente illegittima perché eseguita in assenza dei presupposti previsti dalla legge. A tale conclusione è possibile pervenire in considerazione della attitudine alla stabilità dei provvedimenti emessi in via cautelare che siano idonei ad anticipare gli effetti della sentenza di merito.(leggi la sentenza per esteso)

L’art. 2884 c.c. statuisce che le ipoteche possono essere cancellate dal conservatore solo a fronte di un ordine contenuto in una sentenza passata in giudicato o in un altro provvedimento definitivo dell’autorità giudiziaria.

Ciononostante, nel caso sottoposto al suo esame, il Tribunale di Bari ha ritenuto ammissibile il ricorso cautelare proposto, volto ad ottenere la cancellazione di un’ipoteca palesemente illegittima, dichiarando che l’assenza dei presupposti per l’iscrizione rafforzava la prognosi di definitività del provvedimento cautelare (che, come noto, è idoneo ad anticipare gli effetti della sentenza di merito).

(Simona Daminelli – s.daminelli@lascalaw.com)


Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Controparte perdente rimborsa consulenza vincente

In caso di riunione per continenza di due cause pendenti innanzi al medesimo giudice, le preclusion...

Diritto Processuale Civile

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

«In tema di liquidazione del compenso all’avvocato, l’abrogazione del sistema delle tariffe pr...

Diritto Processuale Civile

A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

I fatti traggono origine dall’ordinanza di assegnazione somme resa all’esito dell’azione esec...

Diritto Processuale Civile

X