Antiriciclaggio

Cade il segreto bancario – Firmato l’accordo Italia-Svizzera

È stato firmato l’accordo tra Italia e Svizzera che ha segnato la caduta del segreto bancario. La Confederazione elvetica esce di fatto dalla black list dei paradisi fiscali permettendo ai contribuenti italiani che intendono avvalersi della voluntary disclosure di beneficiare di condizioni migliori in termini di anni da sanare e di oneri da sostenere.

Oltre al protocollo è stata firmata una “road map” per la prosecuzione dei negoziati fra i due paesi su altre questioni in materia fiscale e finanziaria. Di fatto le autorità italiane potranno “immediatamente” individuare potenziali evasori che detengono patrimoni in territorio svizzero.

Il Protocollo pone le basi per rafforzare la cooperazione  tra i due paesi e per contrastare il fenomeno dell’evasione e dell’infedeltà fiscale.

In concreto l’intesa riguarda una modifica del Trattato tra Italia e Svizzera sulle doppie imposizioni e rivede l’articolo sullo scambio di informazioni adeguandolo agli standard Ocse.

L’accordo dovrà essere ratificato da entrambi i Parlamenti per poi entrare in vigore entro due anni.

25 febbraio 2015

Ornella Carleo – o.carleo@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Il 19 marzo 2021, il Financial Action Task Force - Gruppo d’azione finanziaria (“FATF-GAFI”) h...

Antiriciclaggio

Arriva in Gazzetta Ufficiale la Direttiva (UE) sul whistleblowing

È stata pubblicata la Newsletter n. 3 del 2021, con la quale l’Unità di informazione finanziaria...

Antiriciclaggio

Il Manuale Utente delle comunicazioni oggettive

Il Financial Action Task Force - Gruppo d’azione finanziaria (c.d. “FATF-GAFI”), organismo int...

Antiriciclaggio

X