Attenzione alla legittimazione

Bologna e Vicenza fanno il punto sulla validità dei derivati

Tre recenti pronunce (due del Tribunale di Bologna ed una del Tribunale di Vicenza) hanno posto al vaglio le censure di invalidità di aziende agricole sottoscrittrici di contratti derivati, rigettando le domande proposte, mediante argomentazioni giuridiche meritevoli di attenzione.

Il Tribunale di Vicenza (sentenza n. 1438 del 25 giugno) esamina il contratto di interest rate swap “plain vanilla” ed osserva quanto segue: “il contratto “Interest rate swap” si configura di regola come contratto aleatorio e risponde, nel caso in cui il nozionale rifletta l’effettiva esposizione debitoria del cliente, all’interesse di quest’ultimo di eliminare o ridurre le oscillazioni del tasso di interesse (sostituendo un tasso variabile con un tasso fisso ovvero, qualora entrambi i tassi parametri siano variabili, sostituendo un tasso caratterizzato da ampia variabilità con altro correlato a più stabili componenti) e di ricondurre entro margini prevedibili gli interessi dovuti per l’utilizzazione di risorse finanziarie altrui. Qualora invece il nozionale sia del tutto avulso dalla posizione debitoria del cliente il contratto acquisisce un carattere squisitamente speculativo o, addirittura, di vera e propria scommessa”.

Nello specifico, trattandosi di un semplice contratto con il quale l’azienda modificava la struttura del proprio indebitamento, il Giudice sottolinea che “al di là dei consueti e immancabili tecnicismi utilizzati nella formulazione delle clausole contrattuali, lo scopo e la funzionalità del contratto sono di piana comprensione e di universale accessibilità”.

Oltre ad essere stigmatizzato dal Tribunale veneto, il ragionamento attoreo fondato sul “senno di poi”, viene in linea di conto il ragionamento per cui “appare poi singolare che l’attrice, dopo avere dedotto la propria inesperienza in materia di derivati, lamenti la mancata indicazione nel contratto del “mark to market”: espressione, questa, che viene utilizzata per valutare un determinato strumento finanziario sulla base dei prezzi di mercato correnti in un determinato momento e che è ben lungi dal costituire un indice significativo per valutare la convenienza di un contratto destinato ad operare per la durata di […] anni”. Da quanto riportato nella decisione, peraltro, risulta che il contratto sottoscritto nel 2010 avesse già insista la scomposizione dei costi impliciti che, quindi, erano noti alla cliente.

Il Tribunale felsineo, invece, con le due pronunce rese su questione identica (sentenze nn. 1493 del 27 giugno 2019 e 1518 del 1° luglio 2019), ha affrontato l’annoso tema della nullità del contratto derivato per mancanza di indicazione della formula di calcolo del mark to market.

Il Giudice bolognese rigetta la richiesta di nullità sollevata da parte delle due aziende affermando che “non è necessaria” l’indicazione del modello matematico di pricing del derivato in contratto, “perché è sufficiente la specificazione (presente in contratto), che deve trattarsi di uno dei modelli “utilizzati comunemente dagli intermediari professionali”” e, inoltre, “essendo tali modelli limitati nel numero e noti agli operatori di settore, il riferimento a essi consente di definire con sufficiente precisione il contenuto dell’accordo, che può essere valutato prima della stipula e verificato a posteriori”.

Tribunale di Vicenza, 25 giugno 2019, n. 1438

Tribunale di Bologna, 27 giugno 2019, n. 1493

Tribunale di Bologna, 1 luglio 2019, n. 1518

Paolo Francesco Bruno – p.bruno@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Pronto, risponde lei per il danno?

Una recente pronuncia della Corte d’Appello di Catania riforma la decisione di prime cure resa dal...

Contenzioso finanziario

Dimostra e ti sarà dato

L’aspetto a volte sottovalutato, a torto, nell'ambito del contenzioso riguardante l’illecito del...

Contenzioso finanziario

Attenzione alla legittimazione

Il Tribunale di Milano, decidendo la causa relativa a degli investimenti in fondi, individuando qual...

Contenzioso finanziario