Mario Valentino vs. Valentino

I bilanci delle banche e degli intermediari finanziari nell’era COVID-19

Banca d’Italia ha posto in consultazione pubblica un documento illustrativo delle integrazioni che intende apportare alle disposizioni che disciplinano gli schemi e le regole di compilazione dei bilanci delle banche e degli intermediari finanziari vigilati.

L’obiettivo di tale documento è di fornire una disclosure degli effetti del COVID-19 e delle misure di sostegno poste in essere per far fronte alla pandemia, nonché di tenere conto dei cambiamenti e delle modalità applicative in tema di principi contabili internazionali IAS/IFRS, con particolare riferimento all’IFRS 9.

Nella definizione delle proposte di integrazione del bilancio delle banche, al fine di evitare di richiedere informazioni già disponibili al mercato e di mantenere una coerenza tra l’informativa di vigilanza e quella di bilancio, sono stati presi in considerazione gli obblighi di informativa al pubblico sulle esposizioni oggetto di misure di sostegno applicate alla luce della pandemia già previsti dagli Orientamenti EBA (EBA/GL/2020/07).

A tal proposito, per quanto concerne le sezioni informative del bilancio interessate dalle modifiche, gli interventi riguardano alcuni principali aspetti di seguito indicati:

  • politiche contabili: deve essere fornita un’informativa di tipo qualitativo sugli aspetti che destano particolare attenzione nell’attuale contesto di crisi.

In particolare, nella sezione dedicata ai principi generali di redazione si richiama l’attenzione su quanto previsto dagli organismi regolamentari e di vigilanza europei in merito alle modalità di applicazione dei principi contabili internazionali;

  • informazioni sullo Stato Patrimoniale e sul Conto Economico: con riferimento all’informativa sullo Stato patrimoniale, sono previste due distinte tabelle sul “valore lordo” e sulle “rettifiche di valore complessive”, con la ripartizione per stadi di rischio di credito e per tipologia di misura di sostegno.

Nell’ambito dell’informativa di Conto Economico vengono richieste altresì due tabelle, sulle “rettifiche di valore” e sulle “riprese di valore”, anche in tal caso con la ripartizione per stadi di rischio di credito;

  • informazioni sui rischi e sulle relative politiche di copertura: viene richiesto di fornire una specifica informativa di tipo qualitativo sui cambiamenti nelle strategie e nelle politiche di gestione della misurazione e controllo conseguenti alla contingenza pandemica, ove tali modifiche assumano rilevanza.

Per quanto attiene la proposta di integrazione del bilancio degli intermediari finanziari non bancari, viene seguito un approccio sostanzialmente analogo rispetto a quello bancario. Tuttavia, in considerazione della diversità operativa dei soggetti destinatari è opportuno segnalare che:

  • per i confidi sono richieste soltanto informazioni sul valore nominale, sugli accantonamenti e sui fondi per le garanzie rilasciate, a fronte di finanziamenti oggetto di moratorie e di nuovi finanziamenti assistiti da garanzia pubblica, nonché sull’ammontare delle garanzie rilasciate controgarantite e l’importo controgarantito delle garanzie oggetto di riassicurazioni;
  • per gli Istituti di pagamento, agli IMEL, alle SIM ed alle SGR, viene richiesta in via esclusiva un’informativa di tipo qualitativo sulla continuità aziendale, sui cambiamenti di stime e sui relativi effetti sulla situazione patrimoniale, sui cambiamenti rilevanti nella strategia o negli obiettivi o nele politiche di gestione e controllo dei rischi.

Da ultimo, inoltre, si segnala che la consultazione avrà termine il 27 novembre 2020 e che le modifiche in questione investono i bilanci chiusi o in corso al 31 dicembre 2020.

Gianluca Pappacena – g.pappacena@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La rivincita del promissario acquirente

Con il Decreto Legge n. 125 del 7 ottobre 2020 arriva un’ulteriore proroga delle disposizioni in t...

Coronavirus

L’inerzia dell’aggiudicatario paga!

Il Tribunale di Bari con l’Ordinanza in commento, si è pronunciato su una delle tematiche introdo...

Coronavirus

Vado a stare da papà

Non va accolta l’istanza di sfratto per morosità proposta dal locatore di un immobile ad uso abit...

Contratti

X