Arriva in Gazzetta Ufficiale la Direttiva (UE) sul whistleblowing

Banca d’Italia: nuove sospensioni dei termini in tempo di COVID-19

Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del c.d. Decreto Liquidità, Banca d’Italia – ha ieri tempestivamente annunciato la proroga fino al 15 maggio 2020 del termine finale di sospensione dei procedimenti amministrativi e delle procedure sanzionatorie del 15 aprile 2020, indicato nei precedenti comunicati di seguito richiamati (“Sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi” e “Sospensione dei termini delle procedure sanzionatorie ai sensi dell’art. 103 del D.L. n. 18/2020”).

L’autorità di Vigilanza ha altresì precisato che resta fermo quanto precisato nei precedenti comunicati, quindi il fatto che:

  • l’Autorità di Vigilanza, in linea con le previsioni emanate dal Governo, ha adottato misure organizzative in grado di assicurare che siano comunque salvaguardati i principi di efficienza, efficacia e ragionevole durata dei procedimenti amministrativi, con particolare riguardo a quelli che presentano carattere d’urgenza, anche a tutela dei diritti degli interessati;
  • sia confermata la sospensione, per il suddetto periodo, dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi dei procedimenti sanzionatori di cui alle Disposizioni della Banca d’Italia del 18 dicembre 2012, e successive modifiche, in materia di sanzioni e procedura sanzionatoria amministrativa (le “Disposizioni”);
  • in aderenza alla previsione di legge, devono intendersi sospesi:
  • i termini per la contestazione della violazione, di cui all’art. 14 della Legge 24 novembre 1981, n. 689, e all’art. 195 del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, come richiamati dal paragrafo 1.2 delle Disposizioni;
  • il termine per la presentazione delle controdeduzioni, di cui al paragrafo 1.3 delle Disposizioni;
  • il termine per la presentazione al Direttorio delle osservazioni scritte alla proposta sanzionatoria, di cui al paragrafo 1.4 delle Disposizioni;
  • il termine per l’adozione del provvedimento finale, di cui al paragrafo 1.4 delle Disposizioni.

Si attendono, ovviamente, analoghe misure da parte di Consob.

Consulta il testo integrale del decreto legge 8 aprile 2020, n. 23

Sabrina Galmarini – s.galmarini@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Il gioco delle parti nella verifica dei crediti

Il Tribunale di Caltanissetta nei giorni scorsi ha rigettato un ricorso ex art 700 c.p.c. promosso d...

Contratti Bancari

La mediazione è obbligatoria anche per il fideiussore?

Il blocco dei licenziamenti ha comportato un progressivo aumento delle risoluzioni consensuali dei r...

Coronavirus

Il Manuale Utente delle comunicazioni oggettive

Banca d’Italia ha recentemente introdotto disposizioni in materia di segnalazioni a carattere cons...

Coronavirus

X