A volte ritornano: il conflitto di interessi dell’amministratore di società

A.B.F. e credito revolving: le conseguenze della nullità del contratto per mancanza di forma scritta

Con la recente decisione n. 3008 del 01.04.2016 l’ A.B.F. – Collegio di Napoli – ha ribadito che “la circostanza della concessione di un fido revolving in occasione della sottoscrizione di un prestito finalizzato non vale a sanare la mancanza della forma scritta, mancanza che comporta la nullità del contratto e delle condizioni economiche del rapporto”.

La decisione in commento si inserisce nel solco tracciato dal Collegio di coordinamento, che propende a fare proprio l’orientamento tendente a ritenere nullo il contratto di finanziamento revolving, per mancanza del requisito della forma richiesta ad substantiam, ai sensi dell’art. 117, co. 1 e co. 3 TUB, tenuto conto del richiamo che ne opera, in tema di concessione di credito ai consumatori, il relativo art. 124, nel testo pro-tempore vigente (cfr. Collegio di Coordinamento, decisione n. 3257 del 12 ottobre 2012).

Ne consegue, conclude il Collegio investito della questione, che le somme ricevute in prestito a titolo di finanziamento revolving dovranno essere restituite dal ricorrente, essendo stata accertata la mancanza di un contratto valido, idoneo a giustificarne l’acquisizione da parte dello stesso delle somme erogata in suo favore.

Inoltre, come già puntualizzato in altra occasione sempre dal Collegio di Napoli (cfr. dec. n. 2200/12 del 27/6/2012), il ricorrente avrò l’obbligo di corrispondere all’intermediario finanziario gli interessi per il periodo in cui il contratto dichiarato nullo ha ricevuto esecuzione (cfr. Collegio di coordinamento, dec. n. 3257/12 del 12/10/2012), anche se soltanto al tasso legale, data l’assenza di una valida pattuizione.

Francesco Conciof.concio@lascalaw.com

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Ipoteca: tutto è immobile finché l’immobile rimane…immobile

Il Tribunale di Brindisi ha, tra gli altri aspetti interessanti, indicato come non basti la richies...

Credito Al Consumo

La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

In un procedimento di opposizione a decreto ingiuntivo affidato al nostro studio, l’attore: 1) ha...

Credito Al Consumo

Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

Non si è fatta attendere la prima applicazione della novella normativa dettata dall’art. 11-octi...

Credito Al Consumo

X