La rivincita del promissario acquirente

Attento che cadi!

Un condomino conveniva in giudizio il Condominio al fine di sentirlo condannare al risarcimento dei danni subiti in occasione del sinistro occorsogli quando, messosi alla guida del suo ciclomotore mentre stava uscendo dal proprio garage, cadeva rovinosamente in terra a causa – a suo dire – della pavimentazione resa scivolosa dalla polvere, terra e sporcizia depositatasi nel tempo e non pulita.

Tuttavia, con l’ordinanza n. 14469/21, depositata il 26 maggio, la Cassazione ha respinto tale richiesta ritenendo pressoché inutile il richiamo alla condizione della pavimentazione, al contrario valutando rilevante il fatto che l’uomo non era in realtà un vero “centauro” in quanto poco avvezzo all’uso dello scooter.

Per i giudici di merito, infatti, non è «sufficientemente provato il nesso causale tra la caduta e lo stato dei luoghi ove questa è avvenuta».

Così, sia in primo che in secondo grado, l’uomo vede svanire l’ipotesi di un risarcimento nonostante egli abbia sottolineato con forza «l’inidoneità della pavimentazione del garage a garantire una adeguata aderenza dei veicoli al suolo», anche attraverso una perizia.

La Cassazione, in ultima istanza, ha definitivamente respinto la richiesta di risarcimento.

Decisivo l’elemento già posto in evidenza tra primo e secondo grado: alla luce delle dichiarazioni rese nell’interrogatorio formale dalla persona danneggiata si è appurato che «la caduta era da addebitarsi anche all’imperizia nell’utilizzo dello scooter».

A questo proposito, viene ricordato che l’uomo aveva dichiarato “mai uso lo scooter, era la prima volta”.

Peraltro, non può essere trascurato, concludono i Giudici, che l’uomo aveva ammesso di essere «a conoscenza dello stato dei luoghi», cioè «sia della particolare pavimentazione che della possibile presenza di detriti».

Cass., Sez. VI, 26 maggio 2021, n. 14469

Valeria Bano – v.bano@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Vado a stare da papà

Con una recente ordinanza la Cassazione ha sancito il diritto al risarcimento per una coppia distur...

Diritti reali e condominio

Costruzione di nuovi edifici: la relazione energetica non vincola l’appaltatore

Le infiltrazioni provenienti dal lastrico solare - ed i conseguenti danni – sono, da sempre, un t...

Diritti reali e condominio

Vado a stare da papà

Il Tribunale di Avezzano, in un caso che ha visto vittorioso il nostro studio, ha definitivamente c...

Diritti reali e condominio

X