Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

Art. 41 TUB? Nessun privilegio in sede divisionale

Con la sentenza in commento, il Tribunale di Mantova ha ritenuto non applicabile nell’ambito del giudizio di divisione l’art. 41 TUB, trattandosi di norma dettata esclusivamente per il procedimento esecutivo e, come tale, di carattere eccezionale ed insuscettibile di applicazione analogica.

Nel caso in esame, la creditrice fondiaria richiedeva in seno al procedimento divisionale endoesecutivo l’attribuzione, ai sensi dell’art. 41 TUB e dell’art. 2825 c.c., dell’intero ricavato dalla vendita spettante alla comproprietaria non esecutata, obbligata anch’essa nei confronti della Banca in solido con il debitore.

La difesa della comproprietaria, dal canto suo, sosteneva invece che la creditrice fondiaria avesse diritto all’assegnazione delle somme spettanti alla comproprietaria non esecutata in sede divisionale, nei limiti del 50% del credito ipotecario precisato, ponendo a fondamento dell’eccezione la circostanza per cui nel giudizio di divisione, del tutto autonomo rispetto al procedimento esecutivo, non potesse trovare applicazione la disciplina dell’art. 41 TUB.

Il Giudice investito della questione, per poter dirimere il contrasto, ha preliminarmente richiamato gli orientamenti formatasi sulla natura del giudizio di divisione.

Secondo l’opinione tradizionale, infatti, il giudizio divisorio incidentale rappresenta una parentesi di cognizione nell’ambito del procedimento esecutivo, autonoma ed oggettivamente distinto da questo.

Nel tempo, tuttavia, è stato esaltato il collegamento funzionale del giudizio divisorio incidentale con la procedura esecutiva, al punto da farne sfumare l’accentuato carattere di autonomia.

Il Tribunale di Mantova, in persona del G.I. Dott. Gibelli, aderendo alla tesi consolidata della giurisprudenza di legittimità che considera il giudizio di divisione autonomo rispetto alla procedura esecutiva da cui anche trae origine, ha ritenuto così inapplicabile in sede divisionale la disciplina speciale prevista dall’art. 41 TUB, risultando tale norma utilizzabile soltanto in sede esecutiva.

Trib. Mantova, 27 novembre 2019, n. 825

Mirko La Cara – m.lacara@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Attento a come quereli, il falso va provato!

Con  una recente sentenza, la Corte di Cassazione ha ribadito che è facoltà, per il creditore di ...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

L’inerzia dell’aggiudicatario paga!

Il debitore diretto non è legittimato passivo nella procedura esecutiva che colpisce il bene di un ...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

Il deposito cauzionale equivale a consegna materiale

Con una recente sentenza, la Corte di Cassazione ha chiarito i rapporti che legano l’espropriazion...

Diritto dell'Esecuzione Forzata

X