Diritto Processuale Civile

Appello: onere di censura di tutte le ragioni di soccombenza

Cass. civ., Sez. VI-2, 3 marzo 2015, n. 4259

E’ quanto di recente affermato dalla Suprema Corte, la quale, investita della quaestio iuris di cui all’art. 342 c.p.c. ha statuito che: “Allorché la sentenza di primo grado pronunci sulla domanda in base ad una pluralità di ragioni autonome, ciascuna di per sé sufficiente a giustificare la decisione, la parte soccombente ha l’onere di censurare con l’atto d’appello ciascuna delle ragioni della decisione, non potendosi, in difetto, trattare successivamente della ragione non tempestivamente contestata e non potendosi, conseguentemente, più nemmeno utilmente discutere, sotto qualsiasi profilo, della stessa situazione che nella detta ragione trova autonomo sostegno, a nulla valendo a tal fine la richiesta di integrale riforma della sentenza”.

Il percorso logico giuridico sotteso ruota attorno alla circostanza per cui, per il noto principio di corrispondenza fra il chiesto e il pronunciato, il Giudice, e nel caso di specie la Corte territoriale, non può estendere il proprio esame a parti del provvedimento non specificatamente impugnate, non valendo, a detto fine, l’implicita doglianza, e non essendo da sola sufficiente la richiesta di riforma dell’intera sentenza impugnata.

Alla luce della suesposte considerazioni, la Corte di legittimità, uniformandosi ai precedenti orientamenti, ha quindi ritenuto necessario, per il ricorrente, l’onere di tempestiva e attenta censura di ogni singola ragione, non potendola riproporre in un secondo momento nel corso del giudizio, ma dovendo, il medesimo, “controargomentare in maniera diretta e puntuale sui singoli passaggi logici della sentenza impugnata”, non essendovi deroghe al principio di specificità dei motivi.

16 marzo 2015

Alessandra Palermo – a.palermo@lascalaw.com

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Costruzione di nuovi edifici: la relazione energetica non vincola l’appaltatore

“La procura alle liti conferisce al difensore il potere di proporre tutte le domande che non ecce...

Diritto Processuale Civile

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

Nella giornata di martedì scorso il Senato ha rinnovato la fiducia al Governo, approvando l'emenda...

Diritto Processuale Civile

Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

I fatti di cui all’ordinanza di rimessione in commento si inseriscono nel panorama del riparto de...

Diritto Processuale Civile

X