Antiriciclaggio

Antiriciclaggio: la Repubblica di San Marino entra nella lista degli Stati extracomunitari e dei territori stranieri che impongono obblighi equivalenti

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale (n. 108 del 12 maggio 2015) del Decreto del Ministero dell’economia e delle finanze del 10 aprile 2015, la Repubblica di San Marino entra far parte dell’elenco degli  Stati extracomunitari e dei territori stranieri che impongono obblighi equivalenti a quelli previsti dalla c.d Terza Direttiva Antiriciclaggio (Direttiva 2005/60/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 ottobre 2005) e che prevedono il controllo del rispetto di tali obblighi.

Il provvedimento aggiorna il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 1º febbraio 2013, attualmente in vigore, sulla base delle informazioni risultanti dai rapporti di valutazione dei sistemi nazionali di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo adottati dal Gruppo d’azione finanziaria internazionale (GAFI), ovvero dai Gruppi regionali costituiti sul modello del GAFI, dal Fondo monetario internazionale o dalla Banca mondiale, nonché dei successivi aggiornamenti.

14 maggio 2015

Sabrina Galmarini – s.galmarini@lascalaw.com

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Con lo studio n. 2BIS-2020/B (di seguito, lo “Studio”), pubblicato lo scorso 18 novembre, il Con...

Antiriciclaggio

Il Manuale Utente delle comunicazioni oggettive

L’Unità di Informazioni Finanziaria per l’Italia (“UIF”) ha individuato, con comunicato del...

Antiriciclaggio

Arriva in Gazzetta Ufficiale la Direttiva (UE) sul whistleblowing

Il Decreto legge n. 76 del 2020, recante “misure per la semplificazione e l’innovazione digitale...

Antiriciclaggio

X