Antiriciclaggio

Antiriciclaggio: il bilanciamento con la normativa sulla riservatezza

Le Banche e gli intermediari finanziari in qualità di destinatari della normativa antiriciclaggio e, nell’ambito dell’assolvimento degli obblighi in capo ad essi previsti, sono tenuti a rispettare le garanzie previste dalla normativa sulla riservatezza ed essere proporzionati al profilo di rischio del cliente e alle caratteristiche dell’operazione da effettuare. È quanto stabilito dal garante privacy che ha ordinato a Poste italiane di modificare in tal senso la propria rete informatica e di istruire adeguatamente il personale.

22 gennaio 2014

(Ornella Carleo – o.carleo@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Arriva in Gazzetta Ufficiale la Direttiva (UE) sul whistleblowing

Facendo seguito alla precedente comunicazione del 16 aprile 2020 (già commentata in un altro artico...

Antiriciclaggio

Il Manuale Utente delle comunicazioni oggettive

Nella newsletter n. 2 del 2021, l’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia (“UIF”) af...

Antiriciclaggio

La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Con lo studio n. 2BIS-2020/B (di seguito, lo “Studio”), pubblicato lo scorso 18 novembre, il Con...

Antiriciclaggio

X