Regolamento di giurisdizione e Pubblica Amministrazione

Ancora sul superamento della soglia di finanziabilità nei contratti di mutuo

Il precedente contrario del Tribunale di Monza del 29 settembre 2015 è da ritenersi superato.

Con la pronuncia in commento, il Tribunale di Monza ha statuito che il principio di diritto enunciato dalla Corte di Cassazione, con sentenza n. 26672/2013, è ormai consolidato, nonostante alcune pronunce della giurisprudenza di merito in senso difforme.

Nel caso di specie una società ha contestato la validità di un contratto di mutuo fondiario per violazione dell’art. 38 TUB.

Tale norma demanda la determinazione dell’ammontare massimo dei finanziamenti alla Banca d’Italia, la quale, con la delibera CICR del 29 aprile 1995, ha stabilito che la misura del finanziamento fondiario deve essere pari all’80% del valore dei beni ipotecati.

Il 29.09.2015, il Tribunale di Monza, contrastando quanto affermato poco tempo prima dalla Corte di Cassazione, ha dichiarato che la violazione della predetta norma determina la nullità del contratto di mutuo.

Tale sentenza è stata presa, quale fondamento delle proprie ragioni, dalla società, che ha quindi asserito la nullità del contratto di mutuo a causa del superamento da parte della Banca della soglia di finanziabilità.

Il Tribunale di Monza ha rigettato la domanda, richiamando sul punto la sentenza della Suprema Corte n. 26672/2013 a cui ha fatto seguito un’altra pronuncia della medesima Corte, l’ordinanza n. 22446/2015, in base alle quali “il superamento del limite di finanziabilità non cagiona alcuna nullità, neppure relativa, del contratto di mutuo fondiario”.

Alla luce di quanto sopra, il precedente giurisprudenziale del Tribunale di Monza, difforme a quanto statuito dalla Corte di Cassazione, deve considerarsi pacificamente superato.

Tribunale di Monza, ordinanza dell’11 maggio 2017

Giulia Camilli – g.camilli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Not in my name: il falsus procurator di società di capitali

La Corte di Cassazione ha enunciato dei principi di diritto fondamentali in materia fallimentare e p...

Crisi e procedure concorsuali

Ipoteca: tutto è immobile finché l’immobile rimane…immobile

Con l’ordinanza in commento, la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso proposto da una societ...

Crisi e procedure concorsuali

Accertamento dell’insolvenza: fatti diversi…sentenza diversa!

Il Tribunale di Catania, chiamato a pronunciarsi sulla richiesta di una società di concessione di u...

Crisi e procedure concorsuali

X