Il gioco delle parti nella verifica dei crediti

Ancora una conferma della esclusione della commissione di estinzione anticipata dalla verifica usura

La commissione di estinzione anticipata costituisce un onere eventuale che, come tale, non incidendo sul costo del finanziamento, non va considerata ai fini del raffronto con i tassi soglia.

Con la pronuncia in esame, il Tribunale di Monza conferma l’irrilevanza, ai fini della verifica dell’usura originaria, parallelamente a quanto avviene per gli interessi di mora, della penale di estinzione anticipata. Più precisamente, il nominato Giudicante, nel ritenere che”… gli interessi di mora non possono certo qualificarsi, sotto il profilo funzionale, quale corrispettivo di una prestazione di denaro, in quanto assolvono ad una funzione risarcitoria, ben delineata già dalla stessa rubrica dell’art. 1224 cod. civ., costituendo una liquidazione presuntiva e forfettaria del danno cagionato dal mancato o ritardato pagamento dell’obbligazione: sono, dunque, ontologicamente estranei alla normativa sull’usura”, con riguardo agli oneri eventuali, tra cui la penale per anticipata estinzione, ha rilevato che “conformemente a quanto sopra osservato per gli interessi di mora, ai fini della disciplina sull’usura, il loro costo economico non rileva sull’operazione di finanziamento” ribadendo, dunque, il principio secondo il quale la detta commissione non incide ai fini della verifica della usura originaria.

La parte mutuataria, che aveva dato corso al giudizio sostenendo che – tenendo conto di tutte le remunerazioni, escluse le imposte e tasse – il tasso pattuito sarebbe risultato usurario con la conseguenza che la banca convenuta avrebbe dovuto restituire tutti gli interessi sino a quel momento ricevuti, si è vista così rigettare integralmente le domande svolte con condanna alle spese di lite.

La decisione emessa dal Tribunale di Monza si rivela interessante in quanto, non solo riconosce il corretto valore alle istruzioni della Banca d’Italia, che escludono la commissione di estinzione anticipata dall’attività di rilevazione demandata, ma anche perché afferma che “la commissione di estinzione anticipata rientra tra gli oneri eventuali, la cui applicazione non è automatica, bensì dipendente dal verificarsi dell’esercizio da parte del mutuatario della facoltà di rimborsare il capitale ricevuto in anticipo rispetto al termine pattuito nel contratto” e che, pertanto, “si tratta di un evento alternativo all’inadempimento che origina la mora, con la conseguenza che non potrà mai aversi cumulo degli oneri relativi ai fini del confronto con i tassi soglia”.

Ancora una volta, dunque, viene confermato dalla giurisprudenza il principio sotteso alla disciplina antiusura, secondo il quale non possono essere inclusi, tra le voci rilevanti ex lege 108/96, quei dati, come la penale per estinzione anticipata, che, per loro natura, risultano disomogenei rispetto alle spese che rilevano ai fini della individuazione del tasso soglia.

Tra le ulteriori questioni esaminate si ritiene rilevante la conferma della legittimità del metodo di ammortamento c.d. alla francese affermata dal Tribunale di Monza, che ha difatti ritenuto, in conformità alla dichiarata prevalente giurisprudenza di merito, che tale metodo “non implica affatto una capitalizzazione degli interessi, essendo questi unicamente calcolati sulla quota di capitale via via decrescente, ovvero sul capitale originario detratto l’importo già pagato con la rata o con le rate precedenti” dovendosi, dunque, escludere il prospettato fenomeno anatocistico, che come noto costituisce una delle più frequenti contestazioni in materia di mutuo.

Tribunale di Monza, sentenza del 19 giugno 2017, n. 1911

Alessandra Sangrigoli – a.sangrigoli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Indeterminatezza del tasso, il contratto è comunque salvo

Il Tribunale di Nola torna a far chiarezza sul dibattuto tema relativo all’onere probatorio nel gi...

Contratti Bancari

Chi è onerato della prova non usi gli scalari

L’eccezione di nullità della fideiussione per violazione della normativa antitrust non può esser...

Contratti Bancari

Fideiussore legale rappresentante della Società garantita

“Il disposto dell’art. 1264 c.c., secondo cui la cessione del credito ha effetto nei confronti d...

Contratti Bancari

X