Diritto Processuale Civile

Anche la diffida indirizzata al legale interrompe la prescrizione

Cass., 5 dicembre 2011, Sez. III, n. 25984

Massima: “L’atto di costituzione in mora indirizzato all’avvocato della controparte ha efficacia interruttiva della prescrizione, allorché il difensore abbia intrattenuto con la parte creditrice contatti verbali ed epistolari per la definizione stragiudiziale della controversia, potendosi il legale considerare in tal caso rappresentante del debitore, in mancanza di contestazione sul conferimento del mandato difensivo, e non essendo necessario il conferimento della procura in forma scritta, richiesta solo ai fini dello svolgimento di attività giudiziali” (leggi la sentenza per esteso)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La parte deve partecipare personalmente alla mediazione

”In caso di avvenuta sospensione dell’esecuzione ex art. 624 c.p.c., atteso l’effetto estintiv...

Diritto Processuale Civile

Costruzione di nuovi edifici: la relazione energetica non vincola l’appaltatore

Il deposito in cancelleria di una copia analogica del ricorso, il quale sia stato predisposto in ori...

Diritto Processuale Civile

L’inerzia dell’aggiudicatario paga!

Con una recente pronuncia, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione risolvono un conflitto tra le ...

Diritto Processuale Civile

X