La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Aggiornamento alla Guida del GAFI sugli asset virtuali

Il 19 marzo 2021, il Financial Action Task Force – Gruppo d’azione finanziaria (“FATF-GAFI”) ha posto in pubblica consultazione un aggiornamento che modifica la Guida sull’approccio basato sul rischio per gli asset virtuali (“Virtual Assets” o “VAs”) e per i fornitori di servizi di asset virtuali (“Virtual Asset Service Providers” o “VASPs”). Il GAFI ha originariamente pubblicato questa Guida nel giugno 2019, quando il GAFI ha finalizzato le modifiche ai suoi standard per definire gli obblighi di antiriciclaggio e di contrasto al finanziamento del terrorismo relativi agli asset virtuali e ai VASPs.

Gli aggiornamenti alla Guida in esame si propongono di:

  • chiarire le definizioni di VA e VASPs, precisando che tali definizioni sono particolarmente ampie e volte ad includere tutti gli asset virtuali che non rientrano nella definizione di attività finanziaria tradizionale;
  • fornire una guida su come gli Standard del GAFI si applicano alle “stablecoin”,
  • fornire una guida aggiuntiva sui rischi e sui potenziali fattori di mitigazione dei rischi per le transazioni peer-to-peer;
  • fornire una guida aggiornata sull’autorizzazione e sulla registrazione dei VASPs,
  • fornire una guida aggiuntiva per il settore pubblico e privato sull’attuazione della c.d “travel rule”, ovvero dell’obbligo di ottenere e trasmettere i dati relativi ai trasferimenti di asset virtuali;
  • fornire i principi circa la condivisione delle informazioni e la cooperazione tra le Autorità di Vigilanza sui VASPs.

La Guida in questione è stata anche aggiornata al fine di recepire la pubblicazione di altri documenti del GAFI.

Le modifiche mirano a mantenere una disciplina uniforme per i VASPs, basata sui servizi finanziari che essi forniscono, in linea con gli standard esistenti applicabili alle istituzioni finanziarie e agli altri soggetti sottoposti agli obblighi antiriciclaggio, oltre a armonizzare la normativa tra differenti Paesi, minimizzando l’eventuale arbitraggio normativo.

Si precisa che il GAFI sta, altresì, considerando di implementare gli Standard GAFI su VA e VASPs.

La consultazione si chiuderà il 20 aprile 2021.

Per ulteriori approfondimenti si rinvia al documento pubblicato sul sito del GAFI.

Isabella Frisoni – i.frisoni@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Arriva in Gazzetta Ufficiale la Direttiva (UE) sul whistleblowing

Lo scorso 14 giugno 2022 l’EBA ha pubblicato le proprie Linee-guida rivolte alla funzione di conf...

Antiriciclaggio

Nuove regole per l’accesso alla Centrale Rischi in consultazione

Con la Comunicazione dell’11 aprile 2022, l’Ufficio di Informazione Finanziaria presso la Banca...

Antiriciclaggio

Il Manuale Utente delle comunicazioni oggettive

Com’è noto, il Governo per fare fronte alla crisi economica e produttiva del paese, generatasi a...

Antiriciclaggio

X