Attento a come quereli, il falso va provato!

Mediazione delegata: la mancata partecipazione deve essere motivata

Il Giudice fiorentino, con la pronuncia del 17 febbraio 2017, ha stabilito che le parti a seguito della mediazione delegata, sono tenute a comunicare tempestivamente l’esito della stessa mediante una nota. Il Giudice, Dott.ssa Ada Mazzarelli, ha fissato un termine (nel caso di specie almeno dieci giorni prima dell’udienza) in cui la suddetta nota dovrà essere depositata presso la Cancelleria del Giudice competente.

Nella nota le parti dovranno indicare informazioni dettagliate in relazione all’eventuale mancata partecipazione delle parti senza giustificato motivo, le eventuali ragioni di natura preliminare che hanno impedito l’avvio dell’effettivo procedimento di mediazione ed i motivi del rifiuto dell’eventuale proposta di conciliazione formulata dal mediatore.

Il provvedimento in parola ha sancito, altresì, che “le parti sostanziali, assistite dagli avvocati, esperiscano il procedimento di mediazione presso un organismo di mediazione accreditato […]” e del “deposito della domanda di mediazione entro il termine di 15 giorni”. Viene poi specificato come “il mancato esperimento dell’effettivo tentativo di mediazione è sanzionato a pena di improcedibilità della domanda”.

Il provvedimento adottato dal Tribunale toscano ha, dunque, stabilito che le parti sono tenute ad informare in maniera dettagliata e meticolosa il Giudice circa le motivazioni che hanno indotto alla conclusione negativa della mediazione.

Antonio Rivellese – a.rivellese@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Fideiussore legale rappresentante della Società garantita

La  Cassazione con una pronuncia depositata il 18 agosto 2020 ed emessa in tema di “non applicab...

Contratti Bancari

Chi è onerato della prova non usi gli scalari

Finalmente lo scorso venerdì è stata pubblicata la tanto attesa decisione delle Sezioni Unite in m...

Contratti Bancari

Indeterminatezza del tasso, il contratto è comunque salvo

Il Tribunale di Nola torna a far chiarezza sul dibattuto tema relativo all’onere probatorio nel gi...

Contratti Bancari

X