Not in my name: il falsus procurator di società di capitali

Scissione, debiti pregressi e beneficio di escussione

La Cassazione è tornata ad interrogarsi circa la corretta interpretazione, in materia di scissione di società e trasferimento di debiti pregressi alla società scissa, dell’articolo 2506quater del codice civile che prevede, al 3° comma, la solidarietà della società madre e della società scissa «nei limiti del valore effettivo del patrimonio netto ad essa assegnato o rimasto, dei debiti della società scissa non soddisfatti dalla società cui fanno carico». Difatti, secondo i giudici, l’interpretazione di questa disposizione appare controversa nella parte in cui limita la responsabilità solidale di ciascuna società al «valore effettivo del patrimonio netto ad essa assegnato o rimasto».

Il problema si pone per evitare che, al momento della scissione, i creditori possano contare su una diversa quantificazione del patrimonio sociale (minore o maggiore a seconda del caso). In questo senso, con la sentenza 7 marzo 2016, n. 4455, la Suprema Corte ha chiarito che il patrimonio netto assegnato o rimasto, individua solo la misura del credito aggredibile non l’entità della garanzia da prestare in favore dei creditori. Sicché, solo la società cui il debito è trasferito o mantenuto ne risponde per intero, mentre le altre società ne rispondono solidalmente solo nei limiti della quota di loro spettanza su quanto al momento della scissione era effettivamente disponibile per il soddisfacimento dei creditori.

Secondo gli ermellini, attraverso questa interpretazione restrittiva della norma, si consente di mantenere integrate le garanzie dei creditori sociali che, dalla scissione, potrebbero subire un pregiudizio (nel caso in cui il patrimonio si riduca) o, in alternativa, un indebito vantaggio (nel caso in cui il patrimonio aumenti).

Cass., Sez. I, 7 marzo 2016, n. 4455 (leggi la sentenza)

Franco Pizzabioccaf.pizzabiocca@lascalaw.com

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Collegio Sindacale: non indugiare, agisci!

L’efficacia tra le parti del trasferimento di quote di società a responsabilità limitata è ret...

Corporate

Omessa dichiarazione: per la punibilità del prestanome è necessario che questi persegua il dolo specifico

La concessione di vendita - contratto atipico in virtù del quale il concessionario ha l’obbligo ...

Corporate

Not in my name: il falsus procurator di società di capitali

Il Tribunale di Torino ha affrontato la tematica della responsabilità precontrattuale con riguardo ...

Corporate

X