Crisi e procedure concorsuali

Affitto d’azienda nel concordato preventivo

Tribunale di Crotone, 17 luglio 2014

Nel panorama giurisprudenziale che si sta formando con riguardo alla distinzione tra atti di ordinaria e straordinaria amministrazione, si segnala questa recente sentenza del Tribunale di Crotone. Come si può rilevare dalla lettura della massima, il criterio, ormai diffuso, che viene adottato è quello della incidenza dell’operazione posta in essere sul patrimonio dell’imprenditore.

Ed infatti: “ai fini dell’autorizzazione di cui all’articolo 161, comma 7, sono da considerarsi atti di straordinaria amministrazione quelli idonei ad incidere negativamente sul patrimonio del debitore pregiudicandone la consistenza e compromettendone la capacità a soddisfare le ragioni dei creditori in quanto ne determinano la riduzione ovvero lo aggravano di vincoli e di pesi cui non corrisponde l’acquisizione di utilità reali prevalenti su questi ultimi” (Tribunale Crotone 17 luglio 2014 –  Est. Arcangela S. Romanelli).

In questa prospettiva è stato considerato atto di straordinaria amministrazione il contratto di affitto di azienda che, come tale, deve essere autorizzato dal Tribunale ai sensi dell’art. 161, comma 6, l.f.

1 ottobre 2014

(Luciana Cipolla – l.cipolla@lascalaw.com)

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Contratto preliminare e fallimento del promittente venditore

Recentemente la Corte di Cassazione ha chiarito la portata dell'art. 2035 c.c., affermando l'impossi...

Crisi e procedure concorsuali

Not in my name: il falsus procurator di società di capitali

La cessione del quinto è opponibile alle procedure concorsuali? Ci sono dei limiti temporali? Può ...

Crisi e procedure concorsuali

Ipoteca: tutto è immobile finché l’immobile rimane…immobile

Il Tribunale di Mantova, con la decisione del 13 agosto 2020, ha statuito che il solo ritardo nel de...

Crisi e procedure concorsuali

X