La sentenza Lexitor non sposta i termini della decisione

Recenti provvedimenti in materia di contrasto al riciclaggio

Nel corso del mese di agosto, sono stati emanati due diversi provvedimenti che riguardano il tema del contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo.

Con il primo, datato 13 agosto 2020, Banca d’Italia ha modificato le proprie “Disposizioni di vigilanza in materia di sanzioni e procedura sanzionatoria amministrativa” adottate il 18 dicembre 2012 e successivamente modificate, da ultimo con provvedimento del 15 gennaio 2019 (“Disposizioni”).

In particolare, il testo delle Disposizioni viene allineato alle innovazioni degli assetti organizzativi e procedimentali conseguenti alla costituzione del Dipartimento Tutela della clientela ed educazione finanziaria (Dipartimento TEF). In conformità con quanto disposto dal Regolamento recante la disciplina dell’adozione degli atti di natura normativa o di contenuto generale della Banca d’Italia nell’esercizio delle funzioni di vigilanza, ai sensi dell’articolo 23 della legge 28 dicembre 2005, n. 262 (Provvedimento del 9 luglio 2019), le modifiche apportate alle Disposizioni non sono state sottoposte a consultazione pubblica in quanto consistenti esclusivamente nell’individuazione del responsabile del procedimento – effettuata ai sensi della legge n. 241/90 – e in meri adeguamenti agli assetti organizzativi interni conseguenti alla creazione del nuovo Dipartimento TEF

Le modifiche entreranno in vigore il giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e si applicheranno alle irregolarità accertate successivamente alla loro entrata in vigore.

Con il secondo, datato 25 agosto 2020, la UIF ha aggiornato le disposizioni per l’invio delle Segnalazioni AntiRiciclaggio Aggregate (S.AR.A).

L’aggiornamento tiene conto delle novità introdotte dal Provvedimento della Banca d’Italia del 24 marzo 2020, recante “Disposizioni per la conservazione e la messa a disposizione dei documenti, dei dati e delle informazioni per il contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo” adottato ai sensi dell’articolo 34, comma 3, del decreto antiriciclaggio

Molte, in questo caso  le novità.

I destinatari del Provvedimento dovranno trasmettere alla UIF i dati aggregati concernenti la propria operatività per consentire l’effettuazione di analisi volte a far emergere eventuali fenomeni di riciclaggio o di finanziamento del terrorismo nell’ambito di determinate zone territoriali; a tal fine dovranno aggregare le operazioni di importo pari o superiore a 5.000 euro, effettuate dalla clientela.

Relativamente ai bonifici vanno indicate anche le informazioni relative alla sede dell’intermediario controparte e, se conosciute, sulla residenza della controparte. Per le rimesse di denaro con l’estero vanno indicati gli Stati di provenienza e destinazione dei fondi. E nel caso di rimesse domestiche deve essere inserito anche il comune dal quale o verso il quale è inviato il denaro. In entrambi i casi devono essere trasmessi, laddove noti, i dati relativi alla residenza della controparte, sia che si trovi in Italia che all’estero.

Sono escluse dagli obblighi le operazioni tra i destinatari del Provvedimento, ad eccezione di quelle con le società fiduciarie.

Le disposizioni del presente Provvedimento si applicano a partire dalle segnalazioni riferite alle operazioni inerenti al mese di gennaio 2021 da inviare secondo le modalità di inoltro di cui agli articoli 5 e 6 del Provvedimento entro il 2 aprile 2021.

Sabrina Galmarini – s.galmarini@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Arriva in Gazzetta Ufficiale la Direttiva (UE) sul whistleblowing

Il 16 aprile 2020, l’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia (“UIF”) ha pubblicato u...

Antiriciclaggio

Il Manuale Utente delle comunicazioni oggettive

Con comunicato del 10 aprile 2020 (di seguito, il “Comunicato”) la Banca d’Italia ha formulato...

Antiriciclaggio

Il Manuale Utente delle comunicazioni oggettive

Il Gruppo di Azione Finanziaria Internazionale (“GAFI”), al termine delle riunioni tenutesi a Pa...

Antiriciclaggio

X