Attento a come quereli, il falso va provato!

Mancata partecipazione dell’opponente alla mediazione obbligatoria

Nel procedimento di opposizione a decreto ingiuntivo, la mancata partecipazione all’incontro di mediazione della parte opponente determina l’improcedibilità dell’opposizione promossa.

Il Tribunale di Pavia, con pronuncia del 31/10/2019 n. 1664, ha definito appunto una causa di opposizione a decreto ingiuntivo, con una pronuncia in rito di improcedibilità, poiché – seppur sia stato correttamente introdotto il procedimento di mediazione obbligatoria – la parte attrice opponente non è comparsa al primo incontro di mediazione, né personalmente, né a mezzo di procuratore delegato.

Sulla mancata partecipazione al procedimento di mediazione, la legge si limita a prevedere che il giudice può desumere argomenti di prova e deve condannare la parte costituita al versamento all’entrata del bilancio dello Stato di una somma di importo corrispondente al contributo unificato dovuto per il giudizio (art. 8, comma 4° bis).

Il Tribunale di Pavia ha condiviso la tesi sostenuta della giurisprudenza maggioritaria, secondo la quale la condizione di procedibilità, previsa dal D. Lgs. 28/2010, trattandosi di norma imperativa a presidio del giusto processo e della sua ragionevole durata, non può ritenersi soddisfatta in caso di mancata comparizione delle parti dinanzi al mediatore: è infatti evidente che, prevedendo che l’unica conseguenza della mancata partecipazione sia l’applicazione di una sanzione, si legittimerebbero prassi tali da consentire l’elusione del precetto di legge.

La mancata partecipazione della parte che ha promosso la causa di opposizione assume particolare rilevanza, posto che acconsentire la prosecuzione del processo a fronte della mera applicazione di una sanzione pecuniaria significherebbe sminuire- nei fatti- la funzione cui l’istituto è demandato.

Sicchè, in caso di opposizione a decreto ingiuntivo e mancata partecipazione al procedimento di mediazione obbligatorio da parte dell’opponente, deve essere dichiarata l’improcedibilità dell’opposizione e confermato l’opposto provvedimento monitorio.

Tribunale di Pavia, 31 ottobre 2019, n. 1664

Francesca Schiavon – f.schiavon@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
La parte deve partecipare personalmente alla mediazione

Con l’approfondimento dello scorso 8 maggio avevamo dato conto ai nostri lettori delle novità nel...

Coronavirus

Comunione legale, finché pignoramento non ci separi

Quale parte è onerata di introdurre il procedimento di mediazione in un giudizio di opposizione a d...

Mediazione bancaria

La parte deve partecipare personalmente alla mediazione

Non può parlarsi di “contratti bancari”, allorché un istituto di credito venga convenuto in gi...

Mediazione bancaria

X