Accertamento dell’insolvenza: fatti diversi…sentenza diversa!

Come ottenere l’ammissione allo stato passivo degli interessi al grado privilegiato?

E’ necessaria una specifica domanda di ammissione con almeno l’indicazione della data di scadenza del credito e del tasso d’interesse applicabile.

La Corte di Cassazione, nel caso di specie, ha confermato il provvedimento impugnato di ammissione allo stato passivo, in via chirografaria, degli interessi avendo la creditrice predisposto la domanda di ammissione con la sola indicazione dell’importo complessivo dovuto per la sorte capitale e per gli accessori.

L’art. 54 L.F., richiamando gli artt. 2749, 2788 e 2755 c.c., estende, agli interessi dovuti per l’anno in corso alla data della dichiarazione di fallimento ed a quelli per l’anno precedente, il privilegio accordato dalla legge alla quota capitale. Precisa inoltre che, per i crediti assistiti da privilegio generale, oggetto della specifica fattispecie oggetto di esame, il decorso degli interessi cessa alla data del deposito del progetto nel quale il credito è soddisfatto, anche se parzialmente.

Sul punto la Corte ha affermato che “il trattamento preferenziale accordato dalla legge agli accessori del credito non comporta la sottrazione degli stessi alla necessità di una specifica domanda di ammissione al passivo”.

Il creditore non potrà limitarsi alla mera individuazione dell’importo complessivamente dovuto per interessi, ancorché distinto dalla quota capitale, essendo indispensabile l’indicazione di tutti gli elementi per il calcolo degli stessi in modo tale da consentire agli organi giudicanti di verificare l’esatta determinazione dell’importo richiesto. E’ necessario quindi indicare almeno la data di scadenza del credito e il tasso d’interesse applicabile, pena il mancato riconoscimento del privilegio accordato dalla legge al capitale.

Cass., Sez. I Civ., 15 Settembre 2017, n. 21459 (leggi la sentenza)

Giulia Camilli – g.camilli@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Contratto preliminare e fallimento del promittente venditore

Recentemente la Corte di Cassazione ha chiarito la portata dell'art. 2035 c.c., affermando l'impossi...

Crisi e procedure concorsuali

Not in my name: il falsus procurator di società di capitali

La cessione del quinto è opponibile alle procedure concorsuali? Ci sono dei limiti temporali? Può ...

Crisi e procedure concorsuali

Ipoteca: tutto è immobile finché l’immobile rimane…immobile

Il Tribunale di Mantova, con la decisione del 13 agosto 2020, ha statuito che il solo ritardo nel de...

Crisi e procedure concorsuali

X