14.05.2015 Icon

Antiriciclaggio: la Repubblica di San Marino entra nella lista degli Stati extracomunitari e dei territori stranieri che impongono obblighi equivalenti

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale (n. 108 del 12 maggio 2015) del Decreto del Ministero dell’economia e delle finanze del 10 aprile 2015, la Repubblica di San Marino entra far parte dell’elenco degli  Stati extracomunitari e dei territori stranieri che impongono obblighi equivalenti a quelli previsti dalla c.d Terza Direttiva Antiriciclaggio (Direttiva 2005/60/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 ottobre 2005) e che prevedono il controllo del rispetto di tali obblighi.

Il provvedimento aggiorna il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del 1º febbraio 2013, attualmente in vigore, sulla base delle informazioni risultanti dai rapporti di valutazione dei sistemi nazionali di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo adottati dal Gruppo d’azione finanziaria internazionale (GAFI), ovvero dai Gruppi regionali costituiti sul modello del GAFI, dal Fondo monetario internazionale o dalla Banca mondiale, nonché dei successivi aggiornamenti.

14 maggio 2015Sabrina Galmarini – s.galmarini@lascalaw.com