Siete qui: Oggi sulla stampa

UniCredit, taglio del compenso anche per Vita e i vice presidenti

Dopo il consigliere delegato, Jean Pierre Mustier, e delle prime linee manageriali della banca, anche il presidente del Cda di UniCredit, Giuseppe Vita ha comunicato ieri al board la propria volontà di ridurre del 40%, con decorrenza dal primo gennaio 2017, la sua remunerazione complessiva annua.
Come accennato si tratta, secondo quanto si legge in una nota, di una decisione assunta in coerenza e totale condivisione di motivazioni con la scelta, annunciata il 13 dicembre scorso nel corso del Capital Markets Day dall’amministratore delegato del gruppo, Jean Pierre Mustier, di ridurre il proprio compenso fisso nella misura del 40%.
Sulla base delle stesse considerazioni, anche i vice presidenti Vincenzo Calandra Bonaura, Luca Cordero di Montezemolo e Fabrizio Palenzona hanno richiesto al consiglio che venga ridotta del 40% la loro speciale remunerazione sempre con decorrenza dal primo gennaio 2017.
Domani a Roma l’assemblea straordinaria decide l’aumento da 13 miliardi che dovrebbe partire a metà febbraio.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Il Governo si schiera a fianco dei sindacati nella partita per Alitalia, convince i vertici della so...

Oggi sulla stampa

Foto di gruppo con problemi, quella dell’agenzia di rating Dbrs sul 2016 delle prime 12 banche ita...

Oggi sulla stampa

Carige chiede i danni a chi l’ha amministrata negli ultimi due decenni. Perché se l’azione di r...

Oggi sulla stampa