Siete qui: Oggi sulla stampa

Pop Sondrio la spa non è all’ordine del giorno

La spa può attendere. Il tribunale di Milano ha confermato ieri la sospensione dell’assemblea della Popolare di Sondrio per la trasformazione in società per azioni, dopo aver già bloccato l’assemblea con un provvedimento d’urgenza di metà dicembre. Domani toccherà invece al Consiglio di Stato riunirsi per decidere nel merito della sospensione dei termini per diventare società per azioni, che la riforma Renzi aveva fissato nel 27 dicembre scorso. Il punto è che vari aspetti della riforma, in primis il diritto di recesso, sono stati mandati alla Consulta, perché ne verifichi la costituzionalità. Secondo alcune interpretazioni però a questo punto per la Sondrio e la Popolare di Bari (uniche a non essere già diventate spa) potrebbe tornare di attualità anche la possibilità di scorporare l’attività bancaria in forma di spa, conservando però il controllo in capo alla holding cooperativa. Una possibilità negata dalla circolare Bankitalia ma sospesa — in alcune parti — dal Consiglio di Stato.

Vittoria Puledda

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Cori “Angie, Angie”, applausi, sorrisi, una trentina di ragazzi sotto al palco cercano di scalda...

Oggi sulla stampa

La banca è responsabile, in solido con chi emette assegni a vuoto tratti da un conto corrente apert...

Oggi sulla stampa

Occorre fare ricorso alla giurisdizione prevista nello statuto benché la compagine sia mutata La c...

Oggi sulla stampa