Siete qui: Oggi sulla stampa

Oggi Ubi dice sì alle good banks Focus sugli Npl ad Atlante

È prevista per oggi la convocazione dei consigli di Ubi cui toccherà formalizzare l’offerta vincolante per l’acquisto delle nuove Banca Marche, Etruria e Carichieti, che a loro volta si riuniranno tra oggi e domani per fare il punto della situazione. L’acquisto, al prezzo simbolico di un euro, dovrà realizzarsi entro marzo ed è subordinato a una serie di condizioni. Tra queste, c’è la cessione di 2,2 miliardi di crediti deteriorati (1,7 mld di sofferenze, 500 milioni di inadempienze probabili) dalle good banks ad Atlante. Il prezzo a cui i crediti saranno ceduti (fino ad oggi si è ragionato su valori attorno al 25-30% del valore originario) sarà rilevante perchè indicherà il gap di capitale delle tre banche che dovrà essere colmato dall’Autorità di Risoluzione: si parla di una cifra indicativa di 3-500 milioni. Sarà Banca d’Italia a dare l’ok definitivo alla cessione degli Npl. Il deconsolidamento arriverà contestualmente alla formalizzazione del passaggio di proprietà delle good banks, atteso entro fine marzo. A ruota, ma con un ritardo di 3-4 settimane, dovrebbe prendere forma l’acquisto di Cariferrara da parte di Bper. I modenesi esamineranno il dossier in un Cda fissato per domani. La quarta good bank da parte sua deve smaltire 500 milioni di Npl.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Una detrazione dalle imposte sul reddito delle persone fisiche per gli acquisti di libri, quotidiani...

Oggi sulla stampa

Non proprio un decreto snello. Doveva contenere solo la correzione dei conti pubblici da 3,4 miliard...

Oggi sulla stampa

Sicurezza in città e nei quartieri: con l’approvazione in Senato, in via definitiva, del Dl 14/20...

Oggi sulla stampa