Siete qui: Oggi sulla stampa

Sofferenze in calo del 25% tassi sui mutui su del 2,2%

A novembre le sofferenze sono diminuite del 25,3% su base annua (-24,3% in ottobre) per effetto di alcune operazioni di cartolarizzazione. Lo ha rilevato Bankitalia nella pubblicazione «Banche e moneta: serie nazionali». Nello stesso mese i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti del 2,3% su base annua (2,7% in ottobre).I prestiti alle famiglie sono cresciuti del 2,7% (2,8% nel mese precedente), mentre quelli alle società non finanziarie sono cresciuti dell’1,1% (1,5% in ottobre). I depositi del settore privato sono cresciuti del 3,3% su base annua (3,6% nel mese precedente); la raccolta obbligazionaria è diminuita del 17,2% (era diminuita del 17,3% nel mese precedente).

Sempre a novembre, ha proseguito Bankitalia, i tassi di interesse sui prestiti erogati alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, sono stati pari al 2,27% (2,24% in ottobre); quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo al 7,98%.

I tassi di interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono risultati pari all’1,5% (1,52% in ottobre); quelli sui nuovi prestiti di importo fino a un milione di euro sono stati pari all’1,98%, quelli sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia all’1,06%. I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,38%.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

In un altro giorno di ordinaria follia a Londra, Jacob Rees-Mogg, uno dei "brexiter" più spietati, ...

Oggi sulla stampa

Ieri Sony, ieri l’altro Dyson, domani chi altro? Ogni giorno sembra portare l’annuncio di un’i...

Oggi sulla stampa

Due conferme nel 2018: FinecoBank e Banca Imi continuano a primeggiare le classifiche nazionali per ...

Oggi sulla stampa