Non tutti i contratti escono col Foro

La clausola contrattuale con cui le parti concordano un diverso Foro di competenza, deve essere espressa e non equivoca, per cui l’indicazione generica “per qualsiasi controversia” non è idonea ad identificare il Foro esclusivo di competenza, ed in tal caso, sarà competente il Foro territoriale ordinario”.

La Corte di Cassazione, con propria pronuncia n. 1838 del 25.01.2018 torna a stabilire uno dei principi cardine circa l’autonomia delle parti nello stabilire il Foro competente all’interno di un contratto.

La vicenda trae la propria origine dall’interpretazione della clausola contrattuale, inserita in un contratto di fornitura, che recita: “per ogni controversia sarà competente il Foro di Milano”, in luogo di quello determinato dal codice di rito che lo individuava presso Siena.

La lite tra le società che avevano sottoscritto il sopra citato contratto veniva introdotta presso il Tribunale di Siena, il quale rilevava la propria incompetenza, forte della clausola inserita a contratto.

Adita la Corte di Cassazione attraverso ricorso per regolamento di competenze ex art. 42 c.p.c., la stessa doveva ribaltare la prima decisione presa dal tribunale di Siena, uniformandosi alla propria precedente giurisprudenza sul punto ed interpretando in senso letterale l’art. 29, co. 2 c.p.c., fino ad affermare: o le parti utilizzano locuzioni non ambigue (quali “esclusivo” o “esclusivamente” o loro sinonimi) oppure, come nel caso in esame, il Foro scelto dalle parti non potrà che rimanere concorrente, ma non certamente esclusivo.

La Corte di Cassazione quindi, accogliendo in toto il ricorso del regolamento promosso, non poteva che dichiarare la competenza del Tribunale di Siena e disporre la prosecuzione dinanzi a questo del giudizio.

Cass., Sez. VI – 3 Civ., 25 gennaio 2018, ordinanza n. 1838

Vania Aulicino – v.aulicino@lascalaw.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Spesso accade che il creditore, agendo per il recupero forzoso del proprio credito, colpisca dei ben...

Diritto Processuale Civile

La Corte Costituzionale si esprime sul contrasto tra sentenza passata in giudicato e sopravvenuta pr...

Diritto Processuale Civile

La Corte di Cassazione ha confermato l’appellabilità del provvedimento di cancellazione della cau...

Diritto Processuale Civile