Siete qui: Oggi sulla stampa

Mps, no a parte civile nel processo contro Profumo e Viola

Mps non si costituirà parte civile nel processo a carico degli ex vertici della banca, l’ex presidente Alessandro Profumo e l’ex ad Fabrizio Viola. Lo ha deciso il cda. Per i due l’accusa è manipolazione del mercato e false comunicazioni sociali. Nello stesso procedimento, l’allora presidente del collegio sindacale ed attuale sindaco effettivo, Paolo Salvadori, è accusato di false comunicazioni sociali. Nella nota il cda spiega che la vicenda al centro del processo, cioè la contabilizzazione delle operazioni Alexandria e Santorini, «riguarda il passato della Banca» e, «alla luce delle transazioni stipulate non ha riflessi attuali sui bilanci della banca». «Eventuali elementi che dovessero emergere» potranno essere utilizzati per proporre all’assemblea l’avvio di eventuali iniziative risarcitorie civili.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche

Qualsiasi tipologia di professionista - dall’amministratore di condominio all’architetto, dall...

Oggi sulla stampa

Una serie di interventi mirati sul processo civile. Da mandare in Consiglio dei ministri subito dopo...

Oggi sulla stampa

L’Irlanda, da bravo allievo modello dell’Unione europea, ancora una volta ha fatto i compiti, in...

Oggi sulla stampa